I furgoni della morte


cinadaily

Letal Mobile, ovvero condanne a morte itineranti 

Secondo notizie di stampa, il gruppo italiano Iveco ha querelato il partner cinese Changzhou Changjiang Bus Group (Cbc). La compagnia italiana ha accusato l’azienda, con la quale ha una joint venture al 50%, di appropriazione indebita di oltre 122 milioni di yuan (oltre 12 milioni di euro) e ha annunciato di aver bloccato la produzione di veicoli industriali.
“Questa vicenda ha un risvolto amaro, poiché metterà in difficoltà i lavoratori impiegati negli stabilimenti” – ha dichiarato Andrea Matricardi, vicepresidente della Sezione Italiana di Amnesty International. “Ma ha anche un involontario aspetto positivo: potrà finalmente fermare la vendita di veicoli Daily Iveco ai tribunali cinesi i quali, come riferito più volte da varie fonti locali, sono utilizzati come camere mobili di esecuzioni delle condanne a morte”.
Nel dicembre 2003 la Sezione Italiana di Amnesty International aveva scritto alla Fiat segnalando le inaccettabili violazioni dei diritti umani connesse alla vendita dei propri furgoni Daily. La direzione dell’azienda torinese si era limitata a replicare che non era in grado di verificare l’uso dei propri veicoli commerciali da parte dell’acquirente.
(comunicato stampa di Amnesty International CS99-2005 del 26.8.2005)
 

La produzione avviata nel 2003 negli stabilimenti di Nanchino della partner della Iveco è stata sospesa, ma intanto ha consentito la circolazione di un numero imprecisato di furgoni della morte che, come annunciato a suo tempo dal Beijing News, costava 40.000 euro e consentiva (probabilmente consente tuttora) a tribunali ambulanti, di effettuare condanne a morte mobili con iniezioni letali nelle diverse piazze del paese. Quante ne saranno state eseguite se nel 2005 la Cina ha praticato 1.770 esecuzioni capitali (l’80% del totale mondiale)? La legge cinese prevede condanne a morte non solo per efferati delitti, ma anche per corruzione ed evasione fiscale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...