Enel Nucleare


ambienteenel

Enel compra reattori nucleari sovietici anni ’70

Enel vuole investire 1,8 miliardi di euro per completare due reattori nucleari ad acqua pressurizzata in Slovacchia, a Mochovce. I reattori in questione sono i VVER-440/213 di fabbricazione sovietica (sovietica, non russa) risalenti a fine anni Settanta, quindi precedenti al disastro di Chernobyl (26 aprile 1986) causato dal reattore di tipo RBMK (il numero 4 della centrale) installato nel 1983. Appartengono alla seconda generazione rispetto ai più vecchi VVER-440/230 che l’Unione Europea ha chiesto vengano smantellati nei paesi aderenti, perché non sicuri. Tuttavia, sostiene Greenpeace (che sta protestando in Italia, Slovacchia, Repubblica Ceca, Polonia, Bulgaria e Ungheria), questi reattori di seconda generazione anche se riveduti e corretti non garantiscono gli standard europei di raffreddamento in caso di aumento della pressione. Sarebbero inoltre di scarsa qualità i materiali che li compongono: tubature, contenitore a tenute di pressione, apparecchiature di controllo. Anche l’assetto delle turbine, si legge in una nota tecnica di Greenpeace, “è insoddisfacente e permane la possibilità di un danno conseguente a un guasto”. (www.greenpeace.org/raw/content/italy/ufficiostampa/file/scheda-reattori-vver.pdf). L’Italia quindi (Enel ha per il 30% capitale statale), non paga di quanto accaduto a Chernobyl con la vecchia tecnologia sovietica e incurante del pronunciamento del referendum nazionale che disse no al nucleare, contribuirà a investire in una struttura superata che non prevede nemmeno il doppio guscio protettivo in caso di caduta di un aereo contro la centrale. Inoltre il progetto slovacco, approvato quando ancora nel paese vigeva il comunismo, non ha subito la valutazione d’impatto ambientale visto che il Ministero dell’Ambiente si rifiuta di farlo.Greenpeace ha lanciato una petizione (http:/www.greenpeace.it/community/enel/) per chiedere al governo italiano di abbandonare il progetto ora che Enel è diventata azionista di maggioranza (col 66% delle quote) dell’azienda elettrica slovacca privatizzata  Slovenske Elektrarne. Nel mondo, delle 469 centrali nucleari esistenti, 12 sono del tipo di quella di Chernobyl, seppure modificate dopo l’incidente: 10 sono russe (a Kursk, Smolenks e San Pietroburgo) e 2 lituane (a Ignatina). Secondo uno studio dei ricercatori inglesi Ian Fairlie e David Sumner commissionato dai Verdi europei, la catastrofe di Chernobyl ha fatto sentire i suoi effetti su 3,9 milioni di km quadrati in tutta Europa. Solo in Gran Bretagna oltre un terzo del territorio è stato contaminato dalle ricadute delle radiazioni: ne sono rimasti coinvolte 374 aziende agricole e oltre 200.000 pecore che qualcuno prima o poi avrà anche mangiato!Difficile stimare quante vittime di tumori passati-presenti-futuri in Europa sono legate a questo disastro nucleare, tuttavia sarebbero 66.000 in più di quanto previsto da Aiea e l’Organizzazione Mondiale della Sanità, con un aumento 15 volte superiore alle 4.000 possibili vittime stimate dall’Onu. E allora avanti a tutto gas con le vecchie tecnologie nucleari! (foto www.leonardo.it) 

2 risposte a “Enel Nucleare

  1. Al riguardo ho scritto anch’io un post, purtroppo noto che sui temi ambientali noi cittadini italiani non dimostriamo abbastanza attenzione. Aggiungiamo che i nostri politici ormai non operano più se non sotto pressione, facciamo un due più due.. e ci accorgiamo che la situazione rischia di diventare drastica. La mia speranza è sempre quella di riuscire ad accorgersene in tempo. Hai per caso visto “Una scomoda verità” di Al Gore? Credo sia da vedere, ha degli spunti interessanti e dei grafici.. terrorizzanti!
    Buona giornata!
    Lorenzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...