Strage di delfini


Ma il delfino non è quell’animale simpatico e intelligente?

mattanzamattanza-2

… Il delfino sì, l’uomo un po’ meno, a giudicare da queste foto che hanno fatto il giro del mondo. Chissà che direbbero i turisti italiani che per la prossima estate hanno in programma una settimana alle isole Faroe, in mezzo all’Atlantico tra Islanda e Norvegia, se vedessero di che colore si tinge una volta l’anno l’acqua di una baia di questo arcipelago danese.

Il colore è rosso e il rosso è proprio sangue. Sembra di assistere ad una selvaggia battaglia medievale, tra i Vichinghi che popolavano questi freddi mari: solo che il sangue che scorre, ad opera di Vichinghi che invece delle veloci navi guidano pick-up e al posto delle spade portano addosso i cellulari, è quello di innocui, intelligenti e curiosi mammiferi marini che non possono nè difendersi né scappare.

mattanza-3

E’ l’inutile e forse anche rituale mattanza di delfini della specie Calderon (detti balena pilota), grandi tra 2 e 5 metri. Si tratta di cetacei di cui la popolazione si nutre da sempre e che uccide nel numero di circa 1.000 unità all’anno, su una popolazione stimata in 778.000 esemplari. A quanto pare non è vero quanto scrivono alcuni siti, e cioè che questa mattanza si effettui un giorno all’anno come rito d’iniziazione dei giovani, perché la caccia è aperta a tutti di qualsiasi età, proprio per nutrirsi di questi cetacei. In centinaia questi grossi delfini, dopo essere stati sospinti nelle acque basse un metro e mezzo, quando non trovano più scampo vengono selvaggiamente arpionati e squartati. Certo, il fatto che anche i bambini assistano in riva alla gran festa del mare rosso, la dice lunga sul costume locale.

Esiste una petizione (in spagnolo) che è possibile firmare sul sito http://www.petitiononline.com/zxqw1234/petition.html oppure (in inglese) dal blog di Beppe Grillo http://www.beppegrillo.it

Advertisements

5 risposte a “Strage di delfini

  1. assetati di sangue non c’è che dire in alcune foto dei bambini sono immersi nel sangue di questi malcapitati delfini che sono si animali, ma hanno grande comunicazione frà di loro e convivono in famiglie unite per la vita, intelligentissimi… forse più dei loro carnefici che purtroppo hanno due mani per poterli assassinare….

  2. Sono venuta a conoscenza di squesto orrore solo l’atro giorno seguendo una trasmissione su Sky e non credevo che nel 2000 esistessero ancora queste usanze barbare, non ho parole e vedendo queste immagini provo solo un grande dolore….
    Se questa crudeltà viene permessa verso gli animali la dovrebbero rendere libera anche nei confronti dell’uomo: siamo in troppi e qualcuno in meno non farebbe danno.
    I delfini come tutti gli animali, anche se io ho un debole per loro, non dovrebbero essere trattati così!!!!!

  3. Grazie Roberto per questo articolo, la gente deve sapere di certe mattanze senza senso… onestamente non ne sapevo nulla di questa macabra tradizione e mi ha sconvolto questa scoperta. Mi chiedo se certe ingiustizie avranno mai fine… davvero l’uomo è troppo stupido e codardo in certi contesti… considerando poi che il delfino è un animale pacifico, socievole e intelligente e che non ha armi di difesa! Non aggiungo altro, le immagini dicono già tutto ed il tuo articolo dice il resto. Grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...