Un pianeta extrasolare


fomalhaut_hst_lab800

Foto del primo pianeta extrasolare

Caldo, gassoso e con un anno di 318.280 giorni

Fomalhaut b. Un nome orrendo per la scoperta astronomica che apre il millennio. E’ il primo pianeta fotografato al di fuori del nostro sistema solare. Per arrivarci, viaggiando alla velocità della luce (circa 300.000 km al secondo) ci vogliono 25 anni; ma il telescopio Hubble della Nasa che orbita attorno alla Terra a 600 km di altezza, ci ha messo 7 anni a scovarlo quando si è orientato verso la costellazione del Pesce australe, vicino a Fomalhaut, un Sole giovane che ha soltanto 200 milioni di anni e brilla 16 volte più del nostro. Il risultato della ricerca è del prof. Paul Kalas dell’Università californiana di Berkeley. Anche se appare solo un puntino giallo che si perde di fronte alla massa della sua stella di riferimento, si tratta di un pianeta grande forse tre volte Giove; è gassoso e caldo e pare dotato di anelli come Saturno. Un anno su Fomalhaut b. è lungo da passare: dura infatti 872 dei nostri. E’ il primo pianeta extra sistema solare in assoluto ad essere stato fotografato, mentre di altri 300 gli astronomi hanno solo la percezione dell’esistenza per via di anomalie registrate da parte delle rispettive stelle madri. A questo punto gli scienziati ipotizzano che, più distanziato dal Sole Fomalhaut, vi possa essere anche un pianeta ospitale come la Terra. Per scoprirlo bisognerà attendere l’invio di James Webb Space Telescope, il “figlio” di Hubble che sarà lanciato in orbita nel 2013, 23 anni dopo il suo grande papà. (foto NASA)

Annunci

5 risposte a “Un pianeta extrasolare

  1. Son contento che non se la sia presa!Fomalhaut è il mio nick non solo qui ed è tratto appunto dalla costellazione del Pesce Australe,tra l’altro visibile in queste serate verso Sud ore 21-24 due-tre dozzine di gradi basso sopra l’orizzonte…come traduzione di “Fomalhaut alfa” ricordo invece la “bocca del pesce”,in quanto nell’antichità simboleggiava il pesce che si abbevera dall’anfora del vicino Acquario.La mitologia andata narra questo.
    Saluti dal pianeta Terra,da un oscuro paese del nordest d’Italia.

    • Non me la sono presa, ma ho capito di aver urtato la suscettibilità di qualcuno e me ne dispiaccio. Ora ho capito il motivo. In effetti non so perché ero stato così drastico nel giudizio sul nome. Peccato veniale dai! Ricambio i saluti dal pianeta e dalle radici comuni.

    • Ops, mi spiace di aver offeso il pianeta… Non posso aver offeso nessuno scopritore però, dal momento che Fomalhaut deriva dall’arabo Fam al-Hut, che vuol dire “La bocca della balena”. A chiunque nella galassia si sia sentito offeso, ricambio i saluti dal pianeta Terra.

  2. Pingback: Notizie dai blog su Il primo pianeta extrasolare dal clima “temperato”·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...