Umanità alla deriva


copia-di-gentilini

Il Vangelo secondo Gentilini

Dalle dichiarazioni di un sindaco

bambinijpg1Distruggere

i campi nomadi

Io voglio la rivoluzione contro gli extracomunitari clandestini. Voglio la pulizia dalle strade di tutte queste etnie che distruggono il nostro paese. Voglio la rivoluzione nei confronti dei nomadi, dei zingari. Ho distrutto due campi di nomadi degli zingari. A Treviso non ci sono zingari. Voglio eliminare tutti i bambini dei zingari che vanno a rubare dagli anziani. Voglio tolleranza a doppio zero. Se Maroni dice a zero io voglio a doppio zero. (comizio della Lega Nord a Venezia, 14 settembre 2008)

Vietare le religioni altrui croce-e-scooter

Voglio la rivoluzione contro coloro che vogliono aprire le moschee e i centri islamici. E qui ci sono anche le gerarchie ecclesiastiche che dicono “Lasciate anche loro pregare”. No! Vanno a pregare nei deserti! Aprirò una fabbrica di tappeti e regaleremo i tappeti, ma che vadano nei deserti… (comizio della Lega Nord a Venezia, 14 settembre 2008)

Nessuna solidarietà verso il Sudcena2

Voglio la rivoluzione nei confronti di coloro che sostengono che dobbiamo mangiarci le spazzature di Napoli. Nooo. Faccio così, le macino e le do in pasto a loro. Sono loro che le hanno prodotte e loro le devono mangiare. Il nord non vuole… del sud, assolutamente. Quindi neanche un grammo di spazzatura napoletana nel nostro territorio. Noi abbiamo una civiltà che è ormai matura per cui sappiamo dove mettere le nostre spazzature.

(comizio della Lega Nord a Venezia, 14 settembre 2008)

Niente voto agli extracomunitari cultura1

Non voglio vedere consiglieri neri gialli marron e grigi insegnare ai nostri giovani. Cosa insegnano? La civiltà del deserto, la civiltà di coloro che scappano di fronte ai leoni o che corrono dietro le gazzelle per mangiarle? Niente da fare. Il voto spetta soltanto ai cittadini italiani…

La parola d’ordine del Vangelo secondo Gentilini è rivoluzione. E ho bisogno di voi per portarla a termine. Statemi vicino, perché noi siamo quelli che faremo il cambiamento della nostra Italia e della nostra civiltà.

(comizio della Lega Nord a Venezia, 14 settembre 2008)

per-le-stradeNo agli stranieri

per le strade

Non voglio più vedere queste genìe che girano per le strade di giorno e di notte. Questo è un primo compito e sono convinto che il nostro governo, i nostri parlamentari, saranno in grado di dare una risposta al popolo padano, al popolo veneto e al popolo leghista.

(comizio della Lega Nord a Venezia, 14 settembre 2008)

stampaTappare la bocca

ai giornalisti

Io voglio la rivoluzione nei confronti della televisione, della radio, dei giornali, perché continuano ad infangare la Lega. E’ tempo di zittire. Dobbiamo mettere i turaccioli in bocca e su per il culo a quei giornalisti! (comizio della Lega Nord a Venezia, 14 settembre 2008)

sposaSolidarietà zero

La rivoluzione nei confronti di coloro che vogliono dare i sussidi agli anziani degli extracomunitari. Quei sussidi li do alle mogli, a tutte le spose che hanno rinunciato a lavorare per allevare i figli. Quei sussidi non li voglio dare più agli anziani degli extracomunitari. Sono denari nostri e io me li tengo. Questo è il Vangelo secondo Gentilini: tutto a noi e se avanza qualcosa agli altri. Ma non ne avanzerà niente. Quindi Maroni devi eliminare questa truffa nei confronti del nostro popolo!

(comizio della Lega Nord a Venezia, 14 settembre 2008)

bacioPulizia etnica contro

gli omosessuali

Darò immediatamente disposizione alla mia comandante affinché faccia pulizia etnica dei culattoni. I culattoni devono andare in altri capoluoghi di regione che so che sono disposti ad accoglierli. Qui a Treviso non c’è nessuna possibilità per culattoni o simili.

(intervista rilasciata a Reteveneta, agosto 2007)

dalmata… e verso i cani diversi

Come amico dell’uomo, il cane e le razze che avevano i nostri progenitori, credo sia un salto di qualità. Non vogliamo le razze straniere, noi vogliamo quegli amici dell’uomo che accompagnavano i nostri agricoltori, i nostri personaggi che faticavano dalla mattina alla sera sulle montagne e rispettavano l’economia floreale, degli animali e di tutto. Vogliamo il rispetto della natura. (intervista rilasciata ad Antenna 3, maggio 2008)

Queste parole tratte da Youtube, sono esattamente quelle pronunciate dall’avvocato Giancarlo Gentilini, due volte sindaco di Treviso e attuale prosindaco della città veneta.

cigno-bianco-e-nero

A rischio anche i cigni

Nel febbraio 2006, per via di una supposta emergenza ambientale dovuta a un loro ipotetico sovrannumero, Gentilini propose di sterminare i 29 cigni che vivevano lungo le rive del fiume Sile. Ma in difesa degli animali si mobilitarono associazioni, ambientalisti, trasmissioni televisive.

A sua discolpa va detto che il sindaco sceriffo non avrebbe fatto discriminazioni tra cigni bianchi e neri, e che effettivamente i suddetti animali: 1) erano privi di documenti, 2) gravavano sul territorio cibandosi illegalmente di tutto ciò che riuscivano a filtrare nelle acque pubbliche, 3) non avevano fissa dimora, 4) espletavano i bisogni corporali in pubblico con scarso rispetto della decenza, 5) andavano avanti e indietro fino al tramonto senza cercarsi un’occupazione regolare, 6) non pagavano le tasse.


2 risposte a “Umanità alla deriva

  1. Se parli di comportarsi decentemente ti do ragione al 100%. Tutti però: dalle istituzioni (che devono dare l’esempio di serietà e onestà e non sto parlando di Treviso, ma in generale)ai cittadini, ovviamente. Non capisco perché scrivi di due richieste di cambio sesso in pochi giorni entrambe accettate a Treviso… Mica ci vuole l’autorizzazione altrui per una scelta personale che non comporta danno alla collettività. Non capisco in cosa consista la “nostra cultura mafiosa” (nostra di chi? E perché mafiosa?), ma fa niente. Riguardo ai discorsi dell’ex sindaco: una cosa è parlare in casa tra amici e un’altra è aizzare da un palco la gente. Fare sempre di tutta l’erba un fascio non è giusto: c’è del buono e del marcio in qualsiasi comunità. Chi ti risponde è stato derubato in casa da tre zingarelle, ma non gli viene in mente di far demolire con le ruspe il loro campo: si è messo la porta blindata.
    Se gli americani dovessero basarsi sul fatto che i nostri immigrati gli hanno portato la mafia, dovrebbero odiare tutti gli italiani, considerandoci indistintamente tutti mafiosi. Ciao

  2. MA BASTAAAA!!! vai a vedere quanti extracomunitari vivono a TV e chiedigli come si trovano invece di strumentalizzare i discorsi del (ex)sindaco…anche i gay hanno i loro locali a TV, ciò che ha fatto girare i coglioni al sindaco ed ai cittadini è il fatto che qualche decina di froce si prostituissero nel parcheggio dell’ospedale anche di giorno…ti sembra normale si??? e ti dirò di più,due richieste di cambio sesso in pochi giorni entrambe accettate a TV,non male eh?
    a Treviso c’è posto per tutti se ci si comporta decentemente..smettetela con la vostra cultura mafiosa dell’illegalità !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...