il soffio vitale


Creato dal nulla un essere vivente

La notizia è sconvolgente e la data dell’annuncio è di quelle da annotare sui libri di storia: 20 maggio 2010. Il biologo statunitense Craig Venter ha creato dal nulla un essere vivente. Non si tratta di un animale clonato, ma di un batterio, o meglio di una prima cellula nata da un Dna artificiale. Da questa si potranno ottenere batteri utili (si presume, si spera) per l’umanità. Ma la storia dell’uomo insegna che le grandi scoperte scientifiche sono state quasi sempre applicate per fini militari o simili.

Fortunatamente le prime applicazioni ipotizzate potrebbero essere la creazione di batteri che a loro volta facciano nascere vaccini e/o bio carburanti: salute e profitto, insomma, com’era ovvio ritenere; ma si pensa anche alla possibilità di insegnare a questi batteri a mangiarsi i veleni presenti nell’aria. Il primo risultato verificabile è stato la riproduzione di questa prima cellula, il cui Dna è stata arricchito da Venter della capacità di assimilare il pigmento blu: ne sono quindi nate altre cellule sintetiche colorate di blu.

Craig Venter non è un personaggio da poco: fu lui nel 2000 a realizzare la mappatura del genoma umano e ora saluta sulla prestigiosa rivista Science il suo Mycoplasma mycoides JCVI- syn 1.0: gran brutto nome per una scoperta tanto importante. Il “parto” è avvenuto nel J.Craig Venter Institute a Rockville, cittadina di 47.000 abitanti nel Maryland, sulla costa atlantica, dove lo scienziato da 15 anni guida uno staff di 20 colleghi, avendo a disposizione qualcosa come 40 milioni di dollari forniti dalla Syntetic Genomics Inc., società fondata nel 2005 dallo stesso Venter assieme al microbiologo americano (premio Nobel) Othanel Hamilton Smith, al fondatore del Progetto Scienze della Vita Juan Enriquez e a David Kiernan. La scienza segna un nuovo entusiasmante progresso. Speriamo sappia custodirne il valore universale. (nella foto il team di scienziati scopritori con Venter al centro)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...