Beppe grillo


Beppe Grillo

Politici a casa e largo ai giovani!

76 miliardi è il debito dei Comuni italiani, che prima di qualsiasi grande opera dovrebbero chiedere il permesso ai loro cittadini. Non è tanto grave che il nostro premier faccia festini- 80.000 italiani ogni anno fanno turismo sessuale nel mondo- ma che assuma come giardiniere un killer della mafia. Ci fosse stato Pertini al Quirinale, Berlusconi avrebbe resistito sei mesi. Federalismo significa scaricare i debiti sui Comuni. Brunetta dice: “Il tasso di peggioramento del Paese sta migliorando…” Ma chi dobbiamo prendere in alternativa a loro? Fini dov’è stato in questi 16 anni? Casini ora dice Cuffaro che va in carcere senza farsi venire a prendere è un esempio da prendere”?! Veltroni, che pensavo fosse scappato dopo aver disintegrato la sinistra come il meteorite ha fatto coi dinosauri, ora propone la patrimoniale che significa far affluire milioni di voti a Berlusconi. All’Italia non serve questa classe politica vecchia, serve un curatore fallimentare. E’ il giudizio netto di Beppe Grillo, in una sua performance di febbraio all’ Arena Zoppas di Conegliano. Giudizio che non risparmia nessuno. A Milano dove esistono 80.000 appartamenti sfitti, si vuol cementificare per l’equivalente di 300 Pirelloni, e poi con lo smog che hanno, i milanesi se vogliono respirare vengono da noi in Liguria. I sindaci sono ormai privatizzati e privatizzano tutto. Marchionne dice che non ha bisogno dell’Italia, quando la Fiat per vent’anni è stata mantenuta dalle tasse degli italiani… Se non ha soldi, la magistratura vada a cercare i conti esteri della sua proprietà e la obblighi a reinvestirli nell’azienda. Mi sono letto il contratto Fiat- Chrysler e c’è scritto chiaro che Fiat acquisirà l’americana a patto che la produzione si sposti negli Usa. Vogliono costruire gli inquinanti Suv e questa è l’innovazione che propongono! Quando la Volkswagen ha visto calare le vendite della Golf, si è messa a produrre un motore con cogeneratore. A Roma si scava sotto il Tevere per la nuova linea di metropolitana che sarà l’unica al mondo a non avere fermate in centro, quando in Cina hanno già in mente un avveniristico metrò di superficie largo quanto la strada, con le auto che ci passano sotto la pancia. (nel video la presentazione del progetto)

Poi paragona la gerontopolitica italiana (che ha punte di 95 anni con Andreotti e 101 con la Montalcini) con i 45 anni della media della Svizzera, che ogni due anni cambia presidente. E passa alle proposte: eliminare le Province che costano 14.000 miliardi di euro, accorpare i Comuni, togliere i doppi e tripli incarichi a politici e amministratori pubblici, eliminare il miliardo di euro che ogni anno i partiti si spartiscono grazie alla legge del ‘99 che ha cancellato il referendum anti finanziamento dei partiti: 500 milioni dei nostri euro vanno ogni anno al PDL, 400 al PD meno L e così via. Basta con le pensioni da 10.000 euro al mese e con i parlamentari che per qualche mese di lavoro hanno un vitalizio mensile di 3.500 euro. Cacciamo dal Parlamento i parlamentari condannati in via definitiva, ma facciamolo noi cittadini responsabilizzandoci, perché se aspettiamo la politica… Chiedendosi perché il direttore di Libero ha la scorta da 6 anni, Emilio Fede da 4 e il pm Clementina Forleo no, ha invitato il pubblico a rischiare in prima persona invece di far finta di niente: il cardinal Bagnasco ha 4 guardie del corpo, ma lui dovrebbe essere votato al martirio… Se Gesù avesse avuto 12 body guard il cardinale oggi sarebbe disoccupato! Berlusconi sbandiera il 60% di consensi, ma è politicamente fallito perché lo hanno votato solo 4,5 milioni di italiani, ossia l’11%.

A quel punto Grillo passa alle proposte. Mandare a casa i politici dopo 10 anni di mandato; filmare i consigli comunali per rendere trasparenti gli atti locali; battersi contro le centrali nucleari come i due ragazzi emiliani che han fatto passare la mozione che ne impedisce l’installazione nella loro regione, e per energie alternative sull’esempio degli svizzeri che a 2.883 metri di altitudine, sul Monte Rosa, han costruito un palazzo di 8 piani in legno e pannelli solari, capace di riscaldarsi a 20 gradi mentre fuori sono -20: senza consumare nulla.

Propone poi che i poliziotti abbiano sul casco un numero identificativo per evitare violenze; e annuncia di aver costituito uno scudo legale per protegge i cittadini intimiditi dal potere con li minaccia di azioni penali contro la libera espressione.

L’economia ci rovina la vita, prosegue Grillo citando la proposta del premier inglese di agganciare il PIL non all’economia, ma alla felicità; e la Costituzione americana che mette la felicità dei cittadini al primo posto, non come la nostra che si fonda sul lavoro. Il capitalismo si mangia l’aria perché viene applicato male e lo vedremo presto quando i cinesi, che hanno comprato 600 miliardi di debito europeo e 900 di debito americano, apriranno le loro aziende in Italia.

Poi parla di raccolta differenziata: E’ stata la ditta trevigiana Centro Riciclo Vedelago a comperare le 54 tonnellate di rifiuti differenziati che abbiamo prodotto in due giorni, 25 e 26 settembre scorsi a Cesena nella Woodstock italiana che ha visto 200.000 partecipanti. C’erano Dario Fo, Stefano Bollani, Fabri Fibra, Samuele Bersani che si è scusato per il cognome.

Sprechi: Ogni anno vanno in discarica 9 milioni di pannolini, ma ora ci sono i lavabili! Nucleare: Non lo faranno mai, se useranno l’esercito noi useremo il nostro. Sanità: Invece di spendere per curare il cancro, spendiamo per non farlo venire, ma vigiliamo su quel che ci dicono gli esperti e non fidiamoci sempre e comunque di loro. Economia: Non trovate assurdi i flussi commerciali di questo mondo, con la Gran Bretagna che esporta ogni anno 115 milioni di litri di latte e ne importa 112?

Lo spettacolo si chiude con due coup de theatre tecnologici, per dimostrare che le idee (quasi sempre dei giovani) ci sono e sono quelle che muovono l’economia sana del mondo; e che contro queste idee persistono le resistenze del vecchio modo di governarlo e di fare affari. Grillo indossa un encefalogramma portatile che comanda un piccolo ventilatore; pone una pallina di ping pong sul ventilatore e gli impulsi cerebrali (la forza del pensiero) azionano le pale facendo librare nel vuoto la pallina. Poi mostra una stampante 3D che in diretta, collegata a un software in rete, in pochi minuti costruisce un fischietto funzionante, che altri su Internet potranno costruire gratis senza copyright. In Italia anni fa abbiamo messo per niente 540 milioni di km di fibra ottica e siamo ancora il Paese col più basso accesso alla rete d’Europa.

Che mondo avremmo se non ci fossero i garages? In un garage Bill Gates ha inventato Windows, in un garage Steve Jobs ideò Apple e in un garage Mark Zuckerberg mise in piedi Facebook. Tutti ragazzi.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...