L’auto che vola


L’auto volante ora c’è

Sembra un elicottero, ma non ha le pale. E soprattutto promette di essere anche un’automobile. Da Israele arriva la prima vera auto volante, la X-Hawk prodotta dalla Urban Aeronautics Ltd che l’aveva pensata in prima battuta come velivolo militare e per il soccorso (eliambulanza, spegnimento incendi, ecc.), ma che può essere impiegata anche come servizio taxi e come automobile per spostamenti veloci. Il mezzo che sarà presentato ufficialmente dal 20 al 26 giugno nel padiglione israeliano del Paris Air Show, raggiunge i 260 km orari a un’altezza di 3.650 metri dal suolo. Il decollo è, ovviamente, verticale e l’assenza di rotori gli consente di fare la differenza negli atterraggi urbani in quanto non mette in pericolo la sicurezza della gente. I rotori in realtà ci sono, ma stanno sul fondo del velivolo, racchiusi al suo interno. Si rivela poi prezioso per il salvataggio di persone in zone impervie (montagna, foresta, grattacieli…).

Chi ha messo a punto questo progetto è l’ingegner Rafi Yoeli di Tel Aviv, già ingegnere alla Boeing Aircraft. Si stima che il costo di uno di questi velivoli sia di oltre 2 milioni di euro: di molto superiore ai 150.000 euro che costa la Transition americana, la prima auto con le ali ripiegate, capace di raggiungere i 185 km/h con un’autonomia di 740 km. Ma la Transition è un’auto-aereo, quindi non risponde ai requisiti dell’auto volante da città. X-Hawk era già stata presentata nel 2007, quando ancora volava sperimentalmente a soli 3 metri d’altezza. Quando l’auto elicottero sarà largamente diffusa, bisognerà stabilire nuove regole del codice della strada e strategie per la sicurezza di questi mezzi che voleranno in città sulle nostre teste. Eventuali guasti o collisioni tra più velivoli o tra essi e palazzi o pali elettrici, potrebbero ovviamente causare gravi pericoli. Insomma, quando avremo l’auto volante ci sentiremo tutti più veloci e moderni, ma per stare tranquilli anche in una rilassante passeggiata in un parco, dovremo stare sempre con la testa rivolta al cielo…

Nella foto la versione militare, nel video la simulazione di volo tra i grattacieli di Manhattan.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...