Vecchi eroici volontari


Fukushima. 250 vecchi si immolano

per salvare i giovani

Nel regno animale ci sono spesso esempi di vecchi che si sacrificano per la salvezza delle giovani generazioni. Lo fanno ad esempio specie per noi orribili come i ratti, che quando si tratta di assaggiare cibi sospetti che potrebbero rivelarsi mortali per il gruppo, mandano avanti i più vecchi che hanno meno da perdere. Lo fanno anche i cavalli in branco: quando sono attaccati dai lupi creano un recinto naturale mettendo al centro i puledrini e all’esterno i più anziani. Ebbene anche nella specie umana, che consideriamo opulenta ed egoista, sta accadendo quello che nella società dovrebbe essere un naturale gesto di solidarietà e che invece, proprio per la sua unicità, viviamo come un eroismo estremo. Accade in Giappone. Sono oltre 250 i pensionati giapponesi che hanno chiesto alle autorità il permesso di pulire la centrale nucleare contaminata di Fukushima. Volontari che vogliono prendere il posto dei giovani che stanno rischiando la vita sottoponendosi ad altissimi livelli di radiazioni.

Si tratta di anziani che ritengono di avere ancora davanti a sé non più di 20 anni di vita e che quindi pensano di morire prima che le radiazioni possano sviluppare il cancro, o in ogni caso preferiscono mettersi a rischio loro che hanno già vissuto gran parte della loro vita,salvaguardando i più giovani. A capeggiarli è Yastel Yamada, classe 1939, ingegnere laureatosi a Tokyo nel 1962 e oggi volontario nelle ONG. Yamada ha messo in piedi una pagina Internet ( http://translate.googleusercontent.com/translate_c?hl=it&prev=/search%3Fq%3DYastel%2BYamada%26hl%3Dit%26client%3Dfirefox-a%26hs%3Dqmn%26rls%3Dorg.mozilla:it:official%26prmd%3Divns&rurl=translate.google.it&sl=en&u=http://bouhatsusoshi.jp/&usg=ALkJrhggKzQRiAH4tbf_R8cvmzJBlETwsw ) in cui in 11 lingue tra cui l’italiano, invita a costituire una task force ONU di volontari. Come dice lui stesso, La nostra generazione che ha, consciamente o inconsciamente, approvato la costruzione della centrale nucleare di Fukushima godendo i benefici della vasta offerta di energia elettrica prodotta, in particolare quelli di noi che l’hanno salutata con lo slogan “L’energia nucleare è sicura”, dovrebbero essere i primi ad aderire al “Corpo di Veterani Specializzati per riparare il sistema di raffreddamento”. E’ un dovere della nostra generazione nei confronti di quelle che verranno.

Oggi, prosegue nel documento, molti dei lavoratori utilizzati nella centrale sono impiegati senza distinzione di età, di conoscenze, abilità o esperienza. Il “Corpo di Veterani Specializzati” dovrà essere invece composto da tecnici e ingegneri veterani volontari, che sono qualificati per eseguire i suddetti lavori, con maggiori capacità di analisi in loco. Sono decisioni che per lcuni si riveleranno delle condanne a morte e per questo devono far riflettere. Sono decisioni che richiamano gli atti di eroismo compiuti in tempo di guerra di fronte al plotone d’esecuzione. Quanti fautori del nucleare (anche europei) vorranno aderire all’invito? Per farlo basta contattare l’ingegnere: Naka-Kasai 5-chome 11-25-707, Edogawa-ku, Tokyo 134-0,083, Giappone veteran_corp@aa.wakwak.com tel & fax: +81- (0) 3-5659-3063 Cellulare: +81- (0) 90-5659-3063 . Di volontari c’è grande bisogno. Ma si sa, noi siamo quelli dell’Armiamoci e partite! Per fortuna il Giappone ci insegna che la società umana non è ancora tutta malata.

Advertisements

2 risposte a “Vecchi eroici volontari

  1. Grazie Massimiliano. Vero, fa riflettere su come si dovrebbe essere e non si è più. Per fortuna c’è ancora chi ha ancora moralità o umanità, come la si voglia chiamare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...