Robot cantante


Il primo robot cantante

Kagome Kagome, l’uccello in gabbia, quando, quando vi esce? Alla vigilia dell’alba, la gru e la tartaruga sono scivolati. Chi di voi può dirlo? Difficile capire queste parole, anche perché sono pronunciate in giapponese. Eppure, assicura il professore associato Hideyuki Sawada del dipartimento Ingegneria meccanica dei Sistemi Intelligenti dell’Università giapponese di Kagawa, il primo robot che canta, da lui inventato, proprio quello sta dicendo. Nel video si assiste ad una dimostrazione pratica del risultato ottenuto insufflando aria in una membrana gommosa che viene mossa elettronicamente da stantuffi che ne modulano la forma. Il primo robot cantante ha eseguito una filastrocca per bambini, Kagome Kagome.  La bocca elettronica dovrebbe servire a insegnare a parlare a chi ha difficoltà.

Il docente ha al suo attivo studi sulla misurazione della dolcezza e il colore dei frutti e ha svolto ricerche sulla elaborazione musicale delle informazioni e sul riconoscimento dei gesti. Attualmente si occupa di suoni, elaborazione delle immagini, reti neurali, robotica, interfacce e ingegneria sociale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...