Ecco il maxi topo


Maxi topo colonizza New York

New York non si trova solo alle prese con l’uragano Irene, vasto quanto l’Europa, che ha costretto all’evacuazione di 370.000 abitanti nella zona A. Il quartiere popolare delle Marcy Houses nella metropoli ha pure un’altra emergenza: il topo gigante. Si tratta proprio di un ratto, anche se il suo nome scientifico – Cricetomys gambianus – porta a pensare che sia un criceto, ma è solo per via delle mascellone in cui conserva per lungo tempo anche più kg di cibo. La bestiona arriva (coda compresa) al metro di lunghezza, ed è nell’aspetto simile al topo di fogna, benché il suo colorito sia più chiaro. I cittadini ne hanno paura, come pure i gatti che, ovviamente, evitano di imbattersi in questi mostri provenienti dal Gambia e usati come involontari sminatori dalla ong Apopo che li ha testati con buoni risultati nei campi minati del Mozambico.

Il “cricetone” che vive un po’ in tutta l’Africa pesa dai 6 ai 7 kg ed è uno dei roditori più grandi del mondo. Ci vede poco, ma ha un olfatto e un fiuto molto sviluppati e predilige uscire dalla tana di notte. Aggressiva generalmente solo tra maschio e maschio, questa specie è onnivora e vive in gruppi da 20 individui; la femmina genera anche 30 piccoli all’anno.  Essendone stati avvistati e uccisi diversi soggetti a Brooklyn, è evidente che il Cricetomys gambianus si sta rapidamente diffondendo nella Grande Mela. Anche se un addestramento particolare ne fa perfino un ottimo animale da compagnia, negli Usa ne è vietata l’importazione; in Florida ha causato danni all’ecosistema e inoltre nel 2003 questi topi ammalatisi di vaiolo delle scimmie hanno diffuso il contagio negli Stati Uniti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...