Macché crisi!


Berlusconi: Macché crisi, i ristoranti sono pieni

E’ una moda passeggera quella dei mercati internazionali che si avventano sui titoli del debito sovrano italiano. La vita in Italia è la vita di un paese benestante e lo si dimostra in ogni occasione: i consumi non sono diminuiti, i ristoranti sono pieni, per gli aerei si riesce a fatica a prenotare i posti, i posti di vacanze nei ponti sono assolutamente iper prenotati. Non credo che voi vi accorgiate, andando a vivere in Italia, che l’Italia senta un qualche cosa che possa assomigliare a una forte crisi. Non mi sembra. Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi a Cannes nella conferenza stampa al termine del G20, venerdì 4 novembre.
Non sarebbero parole gravi se a pronunciarle fosse soltanto un anziano milionario (in euro), che vede la gente normale solo quando scende dalla sua limousine per salutare gli ormai pochissimi curiosi che sostano davanti al suo palazzo romano. Il guaio è che quel signore è il presidente del Consiglio italiano e che le sue affermazioni le ha fatte davanti alla stampa internazionale credendo di fare del bene al Paese; senza rendersi conto che le sue parole sono un boomerang perché danno l’immagine di un governo incapace di conoscere e governare la situazione. L’ostentazione di una normalità anche di fronte all’Europa che ci sta monitorando, di fronte al mondo che ci guarda, di fronte agli accorati e quotidiani appelli del presidente della Repubblica e di fronte a una situazione economica critica come non lo era da mezzo secolo, è il segno chiaro della morte di questa classe dirigente. Nel discorso mancava solo il riferimento alla bellezza dell’Italia, al sole, al mare, alla pizza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...