Io me ne andrei


Io me ne andrei…

Io me ne andrei. Al momento sono solo dimissioni annunciate, quelle di Berlusconi. Come quelle di Zapatero. Ma intanto la Borsa è in picchiata e il famigerato spread ha superato la soglia dei 500 punti toccando i 568. Per il precipitare della situazione, dal PD fanno sapere che rinunciano a 240 dei 250 emendamenti previsti per la legge di stabilità che dev’essere discussa in Parlamento. Il presidente della Repubblica, commemorando oggi l’ex presidente Giovanni Leone, ha affermato che lui Ha anteposto fino all’ultimo l’interesse dello Stato e delle sue istituzioni a ogni altra considerazione personale, offrendo al Paese una testimonianza di sensibilità e dignità morale. Che sia un richiamo a chi non ha fretta di lasciare?  Il mondo ci guarda, ma è da tanto tempo che la bella Italia non offre più un bello spettacolo. E l’emblema del crollo del sistema è ben riassunto dai muri di Pompei che si sgretolano dopo aver resistito duemila anni, a guerre e terremoti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...