Addio caro leader


Funerali spettacolari per il caro leader

Un funerale è sempre un momento triste. Ma quello di Kim Jong-il, dittatore della Corea del Nord, morto a 70 anni dopo 17 anni di guida del paese comunista, il 28 dicembre è apparso al mondo come leggermente sopra le righe. Anzi, decisamente teatrale e non solo per l’apparato scenico che ha messo in luce il mastodontico apparato tipico delle dittature d’altri tempi (con tanto di gigantografia e feretro sul tetto della limousine, truppe al passo dell’oca, mausoleo gigantesco per raccogliere le spoglie dell’eroe nazionale). Basta vedere come i commentatori della televisione di Stato hanno dato la notizia, passando per i delegati del partito, finendo con i fedelissimi probabilmente camuffati da comuni cittadini.

Scene di pianto, di disperazione degne di consumati attori teatrali o di prefiche ben pagate. O magari sono davvero il segno di un forte sentimentalismo asiatico a noi sconosciuto.

In ogni caso la televisione nordcoreana ha salutato così il suo leader, anzi il caro leader com’era chiamato il papà dell’attuale successore Kim Jong-un (età imprecisata), nipote del Presidente Eterno Kim II Sung che ha governato il paese dal 1948 al 1994. La data del compleanno del dittatore colpito da infarto prima di Natale resterà festa nazionale.

Forse ci stupiremmo meno considerando che nelle scuole si insegna che la figura del leader scomparso (e di suo figlio) è non solo mitica, ma divina. Si dice che Kim Jong-il avesse la capacità di far cambiare le condizioni meteorologiche: cosa che difficilmente riesce ad altri capi di Stato come Obama, Sarkozy, Merkel

Colpisce però soprattutto ciò che disse il direttore della Caritas Internazionale Duncan Mac Laren rientrando da una missione in Corea del Nord nel 2010: La politica nazionale è completamente indifferente alle sofferenze della nazione… I loro strumenti medici sono  degni di un museo del passato…La popolazione è disperata…

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...