A mia insaputa


Italiani, popolo di deficienti

… ma a loro insaputa

Qualcuno è convinto che noi italiani siamo un popolo di deficienti a cui si può dire tutto perché tutto ci beviamo: forse perché credono che, dato che le stupidaggini cadono dall’alto, finiremo comunque per inghiottirle…

Una volta si diceva: La misura è colma. C’era anche un presidente della Repubblica che continuava a ripetere: Io non ci sto. Oggi quelle sono frasi superate dalla politica che ci ha abituati al peggio del peggio. Così, dopo l’ex ministro Claudio Scajola (governo Berlusconi) che dichiarò candidamente di possedere un prestigioso appartamento fronte Colosseo a sua insaputa (nella foto a fianco), dopo l’ex sottosegretario Carlo Malinconico (governo Monti) (nella foto) che si stupì che qualcuno (prima di assumere incarichi di governo) gli avesse pagato a sua insaputa alcuni soggiorni da 19.000 euro in un lussuoso hotel a Porto Ercole, ora è la volta dell’ex ministro Umberto Bossi (governo Berlusconi) dichiarare di aver ricevuto qualcosa a sua insaputa. Nel caso del fondatore della Lega si tratterebbe dei soldi serviti a ristrutturare casa sua, la villa di tre piani che possiede a Gemonio (Va) (nella foto) . E ora, emerso lo scandalo del tesoriere della Lega Francesco Belsito, Bossi senior minaccia di denunciare chi gli ha pagato la ristrutturazione di casa. Se fossimo davvero figli dell’ingenuità più candida, dovremmo credere a tutti e tre. Ma allora forse finiremmo comunque per chiederci: com’è possibile affidare a persone tanto occupate (o ingenue) il destino nostro e del Paese? Se non sono nemmeno in grado di accorgersi che qualcuno al posto loro (quante persone generose in certi ambienti!) gli compera un mega appartamento da 200 mq di fronte a uno dei monumenti più importanti del mondo (1.100.000 euro più altri 100.000 di ristrutturazioni), oppure gli paga quasi 20.000 euro di conti d’albergo, o salda le imprese che gli hanno restaurato la villa? Sull’ultima vicenda, la meno eclatante delle tre, Bossi precisa che, non avendo finito di pagare le ristrutturazioni, i soldi della Lega non sono stati spesi così come emerso dalle indagini. E Umberto Bossi, già ministro della Repubblica italiana, reagisce così alle domande di una troupe del tg di la7 che gli vuol fare qualche domanda in merito: Picchiali, investili! video

E subito dopo lo scandalo, Umberto Bossi ha annunciato le sue dimissioni, facendosi da parte per il bene della Lega. Video dimissioni Bossi.

Le Mille 666 euro a notte

Sembra la scena di un film: un signore distinto, nell’agosto 2007, poi a maggio e giugno 2008, assieme alla moglie, entra ed esce da un resort toscano a 5 stelle (Il Pellicano) affacciato sul Tirreno, dove la sua suite costava (a seconda del periodo) da un minimo di 983 euro a notte a un massimo di 1.666 (quella relativa alla foto sul titolo, con piscina privata nascosta nel verde). Ancora non era Sottosegretario del premier Monti, eppure non un direttore o un facchino che, accompagnandolo all’auto, gli avesse ricordato almeno una sola volta che c’era una piccola formalità da regolare. Così per una settimana e 7 week end da favola, quel signore ha accumulato 19.870 euro che qualcun altro ha avuto la cortesia (bontà sua) di saldare, all’insaputa dei gentili ospiti. Ecco cosa fa la differenza tra una pensioncina di campagna e un posto davvero chic: qui non si parla mai di soldi, non è elegante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...