Italia in guerra


Italia in crisi? No

Siamo solo in guerra

L’Italia è in crisi? Neanche un po’, almeno a giudicare l’ordine che l’Aeronautica Militare Italiana ha passato nel 2011 agli Stati Uniti: missili Helfire e bombe Jdam a guida Gps per un valore di alcuni milioni di euro. Siamo in guerra? Sempre, da qualche anno, anche se da due anni la guerra che meriterebbe combattere è quella contro la recessione. E invece si acquista un numero imprecisato di ordigni che servono ad armare i droni, gli aerei senza pilota. Queste armi sono destinate ai velivoli teleguidati Predator (nella foto in alto) e Reaper e Italia e Gran Bretagna sono al momento i soli alleati degli USA ad aver comprato questi droni: per 12 aerei disarmati l’Italia ha speso finora circa 305 milioni di euro, e nel 2001, con 6 velivoli, è stato il primo acquirente dei Predator, mentre nel 2006 ha completato l’opera con i più grandi Reaper (6 anche in quel caso). Questi velivoli concepiti sia per lo spionaggio sia per l’attacco (inglesi e statunitensi li hanno impiegati in Afghanistan, Yemen, Somalia e Iraq) sono in servizio al 32° Stormo di Amendola (Foggia). Per l’opposizione al loro armamento da parte di alcune forze politiche, l’Italia ha finora impiegato i Predator solo per vigilanza in Iraq e ne sta usando 3 in Afghanistan, mentre lo scorso anno ha inviato in LibiaReaper.

Ogni Reaper può imbarcare fino a 14 missili che costano ciascuno dai 30 ai 50.000 euro, più bombe Jdam. Ora l’America sta per dare il via alla fornitura italiana. Il Wall Street Journal dice che la Difesa italiana vuole dispiegare i più micidiali Reaper armati di missili in Afghanistan, dove Roma ha da poco autorizzato i bombardamenti da parte dei propri cacciabombardieri Amx.

Il missile Helfire a guida laser, nato per essere usato dagli elicotteri, viaggia a 1.150 km orari e contiene 9 kg di esplosivo ad alto potenziale (anticarro, contro veicoli ed edifici). Può essere usato in tandem con esplosivo a frammentazione.

Chissà se qualcuno, pensando alla parata del 2 giugno, si ricorderà anche di questi “gioiellini”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...