Another Earth


Un’altra Terra, l’unica

Alle volte un film girato con poche risorse vale più di un colossal. Se sa comunicare col cuore della gente. E’ quanto accade in Another Earth, molto più e molto meglio di un film di fantascienza, al cui genere chiede a prestito un’idea. Un’altra Terra è una vicenda umana semplice e terribile, raccontata con un fil di voce da chi non osa sollevare lo sguardo, né più sorridere o parlare. Una vicenda che potrebbe capitare a ciascuno di noi in qualsiasi momento. Che sconvolge per sempre la propria e le vite degli altri. Ma se ne può uscire, in qualche modo, anche se mai completamente, cercando il coraggio di ri-guardarsi negli occhi.

E’ un film da vedere e che fa ben sperare sul presente del cinema americano, fatto anche di giovani talenti come la brava e bella protagonista Brit Marling che di Another Earth è anche la coproduttrice assieme al debuttante regista Mike Cahill (nella foto insieme a lei mentre riceve il premio) con cui ha scritto la sceneggiatura; di Cahill sono anche la fotografia e il montaggio. Veramente con l’amico Mike Cahill, Brit Marling a soli 21 anni aveva già scritto e co – diretto il documentario premiato Boxer and Ballerinas.

Nel 2011 Another Earth costato soltanto 160.000 euro, ha vinto il Premio Alfred P. Sloan al Sundance Film Festival 2011 e ha ricevuto il premio del pubblico al Film Festival 2011 Maui.

Brit Marling, che ha 29 anni, ha vinto il premio come miglior attrice al Sitges – Festival internazionale del cinema della Catalogna.

Another Earth cattura e intenerisce l’anima, specie se si accetta di coglierne i piccoli segni andando al di là della voglia di farsi avvincere dalle teorie astronomiche che sono il costante sfondo della vicenda. Il pianeta parallelo – nel film un gigante incombente popolato da altri noi – è qualcosa che già conosciamo, ci dicono gli autori. Qualcosa di buono con cui facciamo i conti ogni giorno e che, finché saremo vivi, non ci lascerà mai soli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...