La sauna dei parlamentari


Anche i Celti cedettero alle mollezze di Roma

I nostri parlamentari oggi scelgono il basso profilo, visto il generale clima di anti politica che imperversa nel Paese. Ma non è sempre stato così. Ripescando il verbale di una seduta notturna del Senato italiano del 15 novembre 2000 (governo Amato), si legge una curiosa richiesta del senatore leghista Roberto Castelli. Dopo aver domandato al presidente perché in tutto il Senato non esista una stampante a colori– nonostante lui nel suo studio ingegneristico ne abbia cinque o sei, il senatore di Lecco si dice stanco per le troppe sedute notturne: Tali ordini del giorno mi sembrano di buon senso perché volti a rendere più vivibile questo luogo che anche lei, signor Presidente – mi consenta – contribuisce a rendere odioso con il continuo ricorso alle sedute notturne, le quali francamente, almeno per quanto mi riguarda, sono assolutamente defatiganti. Mi perdoni, signor Presidente, se glielo dico, ma la mia è una posizione nota, esternata più volte in diverse sedi. Se così deve essere, quantomeno si renda più vivibile questo luogo. Creiamo una sorta di dopolavoro senatoriale che credo non sarebbe male.

Ora arriva la richiesta più incisiva: Ricordo che i deputati, che sono molto più giovani di noi e quindi teoricamente dovrebbero avere assai più energie ed essere molto più in salute, dispongono di una sauna, di un locale dove poter andare a fare una doccia, di servizi che noi senatori invece non abbiamo. Io credo che oggi poter disporre di un locale anche piccolo, ma minimamente attrezzato, dove poter scaricare attraverso un po’ di attività fisica la tensione psicologica che si accumula non sia più un optional, né un qualcosa a cui guardare in maniera ironica, ma sia invece una necessità.

D’altro canto, i vostri padri – forse non i miei – dissero: “mens sana in corpore sano”: ma qui sul corpore sano proprio non ci siamo, vuoi per gli acciacchi della vecchiaia, vuoi per l’attività che facciamo, perché l’attività politica sicuramente non è di quelle che garantiscono la salute. Se ci fosse un luogo dove poter fare un minimo di esercizio fisico ne guadagnerebbero le nostre pance, le nostre guance cascanti, ne guadagnerebbe insomma il nostro aspetto fisico. Si tratta, quindi, di un ordine del giorno che sto cercando di sdrammatizzare, ma che ritengo assolutamente fondamentale, anche alla luce di una filosofia che ormai nel 2000 contraddistingue le donne e gli uomini, quella cioè di poter mantenere anche un certo vigore nel corpo, e l’unico modo per farlo è l’esercizio fisico.

Qui in Senato, francamente, siamo veramente ben lontani da ciò. Ripeto, c’è un precedente – che se non è la palestra, è quanto meno un locale doccia, un locale dove si può fare una sauna – che alla Camera dei deputati esiste da moltissimi anni, mentre noi qui non abbiamo proprio niente: abbiamo il salone dei barbieri, che può essere anche un luogo di ritrovo, ma oltre a quello non c’è proprio nulla. Abbiamo la Biblioteca, richiamata dal senatore Masullo: devo dire con grande rincrescimento che io la frequento poco, ma le poche volte che ci vado non trovo mai nessuno e non credo di aver incontrato, quelle poche volte, nemmeno il senatore Masullo. Questo è un peccato, perché sappiamo tutti che la Biblioteca del Senato è molto bella, sappiamo tutti che ha un grande valore… (seguono applausi padani).

Non risulta che la richiesta di benefit di Castelli sia stata accolta. Ma il senatore aveva ragione: nei sotterranei della Camera c’è davvero una sauna per i parlamentari più giovani, così come c’è al Parlamento europeo. La scena del film di Marco Bellocchio La bella addormentata, non è quindi così irreale, con i politici immersi nella vasca tra i fumi, che consultano i maxi schermi su cui passano le dirette delle riunioni parlamentari. La realtà supera sempre la fantasia. (sopra il titolo una sauna di Mosca, foto Sergey Maximishin; nella foto piccola una scena del film)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...