La ragazza virtuosa


La pianista cinese che incanta il mondo

Si chiama Yuja Wang, ha 25 anni ed è una delle rivelazioni pianistiche mondiali. Grande virtuosa del pianoforte, questa ragazza di Pechino si sta esibendo in tutto il mondo. Figlia d’arte, ha iniziato a suonare il pianoforte a 6 anni, spinta dalla mamma che a 7 anni la fece entrare al Conservatorio centrale della capitale cinese. A 14 anni fu inviata in Canada per imparare l’inglese e per perfezionarsi al Mount Royal College Conservatory di Calgary; poi al Curtis Institute of Music di Philadelphia dove si è diplomata nel 2008 all’età di 21 anni. E’ una ragazza che brucia tutte le tappe, non solo quelle artistiche, ma anche quelle private: a 25 anni ha infatti alle spalle un primo matrimonio. Dopo vari piazzamenti in concorsi internazionali, nel 2005 ha vinto il premio Gilmore Young Artist, riservato ai più promettenti pianisti al di sotto dei ventun’anni. Ha già all’attivo concerti con le principali orchestre americane: New York Philarmonic, Houston Symphony Orchestra, Chicago Symphony, San Francisco Symphony; la giaponese NHK Symphony Orchestra, l’olandese St. Petersburg Philharmonic, la cinese Philharmonic in Pechino e ha suonato con Claudio Abbado.

Nel marzo 2007 sostituì la leggendaria pianista Martha Argerich a Boston, ottenendo un’enorme popolarità e il 21 gennaio 2008 si esibì nell’Hill Auditorium ad Ann Arbor, concedendo tre richiestissimi bis. Fu l’inizio di una folgorante carriera che nel 2009 l’ha portata a firmare un contratto in esclusiva con la prestigiosa casa discografica Deutsche Grammophon. La sua grandezza, e lo si vede e lo si sente nei concerti, sta nell’unire una grande tecnica e virtuosismo a un’altrettanto grande cuore che esprime sia nei passaggi intensi sia in quelli più soffusi. E tutto con eccezionale leggerezza: come se le sue dita stessero pattinando sul ghiaccio.

Dove ascoltarla in Italia

La talentuosa artista sarà in Italia l’1 febbraio a Roma (Auditorium Il Parco della Musica, ore 20,30) dove suonerà Fauré (Ballata op.19), Brahms (Intermezzi op. 116) e Rachmaninoff (Sonata n.2). Il 7 febbraio sarà a Vicenza (Teatro Comunale, ore 20,45) dove eseguirà il celebre Volo del calabrone di Rimskij-Korsakov. In un’intervista al New York Times ha detto di amare moltissimo l’Europa per la genuinità dei suoi abitanti, per la cultura e per il fatto che gli europei amano la musica classica. Nel video, proprio quest’ultimo brano suonato in concerto all’età di 21 anni.
Nel secondo video girato al Verbier Festival in Svizzera nel 2011, il concerto n.2 in do minore opera 18 per piano e orchestra di Rachmaninoff diretto da Yuri Temirkanov
Nel terzo video la seconda parte del concerto di Rachmaninoff, brano da cui in anni recenti è stato tratto un celebre successo di musica leggera
(foto Shuman Associates).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...