Paolo Becchi spiega il M5S


becchiPaolo Becchi spiega il Movimento 5 Stelle

Estratti dall’intervista a Paolo Becchi, docente di Filosofia del Diritto all’Università di Genova e ideologo del M5S, del 28 marzo su La Cosa, tv online del Movimento 5 Stelle.

Il rimbalzo delle responsabilità

La responsabilità totale non è del movimento 5 Stelle, ma di Bersani che sta giocando d’azzardo col Paese intero… Il gioco d’azzardo di Bersani è dire: “Voglio che mi sfiducino in Parlamento”. Ma anche se l’operazione dovesse riuscire, che serietà ha un governo che deve poi far conto su senatori assenti per malattia o casi simili?…aces_poker_chips

La prima forza politica della Camera è quella di 5 Stelle, accusata di autoritarismo, quando il PD ha i presidenti di Camera e Senato…

Nel momento in cui Bersani giura davanti al presidente della Repubblica, diventa lui il futuro eventuale governo dimissionario al posto di quello Monti…

Napolitano potrebbe tentare un governo istituzionale per mettere in difficoltà il movimento, per esempio a guida Grasso che ha dato un po’ di mal di pancia al movimento; Monti, banchiere, l’ha deciso Draghi, l’ha imposto direttamente la BCE… Inutile ragionare come valuterà questa ipotesi il M5S… Non lo so se i professori in politica sono meglio degli altri. L’unica cosa che Monti doveva rappresentare era la politica all’esterno… Una nuova legislatura che comincia con un governo che va subito dimissionario o con uno istituzionale, penso sarà destinata a breve vita…

Il presidente della Repubblica si trova in una grossa difficoltà: a dover dire no a un esponente del suo partito e a dover usare la carta già utilizzata del governo del presidente. Il governo Monti non ha avuto i risultati che si sperava. E addossano di tutto questo la colpa al M5S… Sono abbastanza lucido per capire che la situazione attuale è stata provocata dal centro sinistra e in particolare da Bersani. Più il M5S sta fuori da questi giochi e meglio è. Che i giochetti loro se li facciano loro…

Ma il governo c’è già…

manovra_parlamento_vuoto_04Questa è la più grande falsità messa in giro: la prorogatio del governo Monti. Il governo opera già. L’idea che il Parlamento non abbia autonomia legislativa, per la nostra Costituzione non sta né in cielo né in terra. E’ una falsità assoluta che il Parlamento da solo non può fare le leggi. Il governo c’è. Chi ha mandato indietro i due marò? Il governo. Non è che non abbiamo il governo. Il nostro meccanismo istituzionale fa sì che un governo ci sia sempre. La mia idea è: vogliamo perdere altro tempo prezioso o cominciamo a fare qualcosa di serio nel Parlamento mantenendo in prorogatio il governo Monti e poi si tornerà a votare. Io lego le mani a Monti e dico: tu sei lì solo per gli affari correnti dell’ordinaria amministrazione mentre l’attività legislativa si fa in Parlamento come recita l’articolo 70 della Costituzione: “La funzione legislativa è esercitata collettivamente dalle due Camere”. L’articolo 72: “Ogni disegno di legge presentato ad una Camera è esaminato da una Commissione e dalla Camera stessa che l’approva articolo per articolo e con votazione finale”. L’articolo 73: “Le leggi sono promulgate dal presidente della Repubblica entro un mese dall’approvazione”. Non sono i numeri del lotto, non giocateli. In questi articoli non compare la parola governo.

Le idee del M5S

Il governo Monti in carica 14 mesi, a parte la distruzione del ceto medio e della popolazione italiana, bisogna dargliene atto pienamente, non ha mica fatto la legge elettorale che si può fare in Parlamento… Il problema non è tanto il governo, è che non si vuol cambiare la legge elettorale che ha dato al PD il premio di maggioranza…mario_monti

E’ pazzesco il modo in cui si può mistificare la realtà, ma il dato di fatto è l’incapacità di questi politici di governare: centro sinistra e centro destra… E’ vero, vogliamo prendere il potere. Prendere il potere significa semplicemente avere la maggioranza tale da poter rovesciare questo Paese come un calzino. Ma vi rendete conto che l’ultima politica energetica di quello sciagurato era di riaprire le centrali nucleari mentre le stanno chiudendo in tutto il mondo? L’Università italiana non esiste più, la riforma Gelmini è stata una pietra tombale… Le riforme da fare sono strutturali, completa trasformazione del modo di vivere che solo il M5S intravede. Il M5S non vuole entrare nei giochi dei partiti, deve restarne fuori. Il movimento ha l’aspirazione ad un proprio governo: vogliamo tentare di dimostrare che ce la possiamo fare con i nostri uomini e le nostre idee…

Hanno addirittura modificato la Costituzione sotto il diktat dell’Europa per inserire l’obbligo di pareggio di bilancio…

Se i 5 Stelle dessero un minimo appoggio diventerebbero corresponsabili. E’ vero che sono entrati nel Palazzo, ma devono fare opposizione, al limite ostruzionistica. Se gli altri non riescono a crearsi una maggioranza, sono affari loro. Non ho capito: il PD non vuole fare maggioranza col PDL e noi dovremmo farlo con il PD?…

 

Comunicazione interna ed esterna

Utilizzare i giornali, dove possibile, non è male per comunicare, ma rispetto a bombardamenti continui della televisione, è chiaro che il movimento si trova in difficoltà. Credo che gli elettori hanno capito la linea del movimento. Chi dice “Il movimento deve aderire” non credo abbiano votato il movimento, perché la gente ci dice “Non mollare!”. Anche se si porterà dietro l’accusa che la compattezza è creata da Grillo e Casaleggio e altre sciocchezze, il movimento deve restare compatto. Ci deve essere la discussione interna, ma poi le decisioni prese in Parlamento dovranno essere molto chiare perché lì si mostrerà la coerenza del movimento, mantenendosi fermi sulle posizioni che l’hanno distinto per la sua forte carica anti partitica. Appoggiare un governo Bersani o un governo tecnico o istituzionale vorrebbe dire snaturarsi. Tradire i propri principi ora implicherebbe la fine o il forte ridimensionamento. Il M5S non ha il margine di voti dei Piraten o degli Indignados, movimenti con cui si può essere in sintonia: 25% non ce l’ha nessuno, siamo andati oltre le aspettative. E’ riuscito grazie a una campagna elettorale avvincente e indimenticabile. Bisognerebbe avere un po’ di tsunami tutti i giorni. Internet va bene, il blog va bene, ma la piazza…

Il movimento ha bisogno di economisti, che già hanno collaborato con noi. I parlamentari 5 Stelle sono solo i nostri portavoce. Nella mia categoria noto molta arroganza, questo è sbagliato. L’intellettuale grillino dovrebbe essere al servizio del Paese nel Parlamento, mettendosi a disposizione.

L’idea di comunità viene da lontano

Le nostre sono anche riscoperte: uno dei vecchi slogan del movimento operaio dell’800 era il diritto all’ozio. Dobbiamo recuperare aspetti fondamentali. La crescita continua non ha senso. In breve tempo ci troveremo di nuovo da capo… La decrescita felice, i messaggi di natura ecologica, sono parti integranti del movimento. In Italia un vero movimento verde tipo i Gruner in Germania non c’è mai stato. Noi rappresentiamo istanze diverse: non abbiamo bisogno di un movimento verde o di un movimento di solidarietà perché ce li abbiamo già dentro. Abbiamo pescato del buono qua e là.

adriano_olivetti(nella foto Adriano Olivetti)

Non si rendono conto che in Italia è cominciato in maniera pacifica un processo rivoluzionario: è iniziato un cambiamento del modo di vivere e della forma Stato, che sia più vicino al cittadino e senza troppe intermediazioni… Il richiamo all’idea di comunità è fondamentale. Insistere sulla comunità mette la centralità sull’individuo che discute i problemi concreti in piccole comunità. Parliamo di cose nuove, ma anche vecchie perché l’idea di comunità ce l’hanno avuta i sociologi tedeschi di fine 800, ma ce l’aveva anche Adriano Olivetti…

Video intervista al prof. Paolo Becchi su La Cosa 28 marzo 2013

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...