Succede in America


article_photoPeggio dello stupro? Violare la privacy

Dodici agenti dell’FBI SWAT in tenuta antisommossa scendono rapidi da un furgone e, impugnando fucili d’assalto M-16, irrompono nella casa di un ragazzo di 26 anni a Winchester, paesino di 18.000 anime nel cuore del Kentucky; poi puntano le armi contro la sua testa. Hanno finalmente scoperto il covo di un pericoloso terrorista? Di più. Sono entrati nella base di un violatore di privacy, reato federale molto grave, punibile con 10 anni di galera.  

lostutter.630E’ successo nell’aprile scorso quando Deric Lostutter (nella foto) è stato rudemente prelevato da casa assieme ai suoi computer, perché identificato come l’hacker KYAnonymous che si era permesso di violare il sito della squadra liceale di football della cittadina di Steubenvill, (pure 18.000 abitanti) la più forte dell’Ohio.

Perché colpire i Big Red ? Losutter voleva svergognare quel team e i suoi funzionari per un motivo molto preciso. L’11 agosto 2012 una sedicenne, dopo essere stata fatta ubriacare, era stata violentata da due coetanei giocatori di quella squadra, i quali ne avevano poi diffuso foto e video mentre, priva di sensi, dopo la violenza veniva umiliata (secondo alcuni testimoni qualcuno le aveva anche orinato addosso). 

L’hacker aveva visto su twitter il video in cui alcuni giocatori compagni degli arrestati scherzavano su quella violenza beffandosi della vittima. A quel punto, indossando i panni del vendicatore con la celebre maschera di Anonymus, è riuscito a entrare nel sito www.rollredroll.com impossessandosi di dati sensibili di alcune persone e pubblicando un video in cui minacciava rappresaglie informatiche contro i compagni di squadra degli stupratori (condannati dal tribunale in marzo) e contro la società se non si fossero tutti scusati con la ragazza in questione. Intanto la ragazza (e relativa famiglia) aveva subito minacce per aver infangato il nome della squadra (due sue coetanee sono state fermate per questo dalla polizia), e perfino l’accusa di un allenatore della squadra (in un’intervista al New York Times), di aver simulato tutto.

Il reato del giovane consulente di sicurezza informatica aziendale sta tutto nell’aver violato quel sito Internet. Lui in un’intervista dice: Lo farei di nuovo perché sono un patriota contrario a ogni forma di bullismo. L’altro paradosso è che, se venisse condannato, Losutter rischia fino a 10 anni di carcere in quanto il reato di hacking è molto grave negli Usa, mentre gli stupratori il 17 marzo 2013 sono stati condannati rispettivamente a 1 e 2 anni. Chissà, dev’essere una questione semantica: le azioni di violare un sito e violare una ragazza usano lo stesso verbo; e inoltre la donna violata (se ci riesce) può reagire mentre il sito no. E’ per questo il reato di hackeraggio è enormemente più grave?

Una risposta a “Succede in America

  1. Che roba! Veramente vergognoso, perseguitare questo ragazzo! Le leggi americane son da rifare (e non solo quelle americane)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...