Allattare al seno


allattamento-a-due-580x406Venezuela: vietare il latte in polvere

Allattamento al seno obbligatorio in Venezuela. Ne discute martedì 18 giugno la Asamblea Nacional chiamata ad approvare la legge di protezione, promozione e appoggio all’allattamento materno. Lo spunto parte da Odalys Monzón, deputata del Partito Socialista Unito del Venezuela per lo Stato di Vargas. La parlamentare sostiene che è in pericolo l’allattamento materno per colpa delle multinazionali che vendono latte in polvere. Per questo è stata proposta una norma che garantisca a tutti i piccoli il diritto all’allattamento al seno e che ipotizza il divieto dell’uso di tettarelle e biberon. Viene proposto il bando delle pubblicità che nei centri di salute pubblica e privata reclamizzano latte in polvere e biberon per i minori di 6 mesi. Inoltre si intende proibire ai neonati le soluzioni fisiologiche glucosate. Con questa proposta la deputata sottolinea l’importanza di ripristinare il naturale rapporto madre- lattante e insieme garantire la sovranità alimentare. Lo stesso testo in discussione prevede che alle madri lavoratrici le aziende concedano, nell’orario di lavoro, il diritto di allattare in appositi spazi tranquilli; e propone la nascita di banche del latte materno per venire incontro alle esigenze delle mamme sprovviste di latte proprio.

Medici e ospedali che continuino a pubblicizzare il latte in polvere, con l’approvazione della legge, rischiano multe fino a 50.000 dollari e la sospensione dell’esercizio per 4 mesi. La campagna va contro l’abuso di latte in polvere promosso dalle multinazionali  che con la pubblicità invogliano le mamme di tutto il mondo ad abbandonare l’allattamento al seno a favore di prodotti non naturali, a esclusivo beneficio economico dei produttori e a danno dei bambini: è infatti risaputo che il latte umano è altamente nutriente e protettivo per i neonati e inoltre migliora la relazione madre- figlio da cui deriva la sicurezza che il bambino dimostrerà nella sua vita sociale futura.

Annunci

5 risposte a “Allattare al seno

  1. Io ho allatato mia figlia per un bel po è posso dire per esperienza personale che mia figlia non si ammala mai è fortissima… In più è un esperienza bellissima!! :) Chi è contro il allatamento è contro i legami naturali e forti della natura che esistono per delle ragioni ben chiare..

  2. Perfettamente d’accordo sul divieto di pubblicità di latte artificiale, biberon, ecc. Se però una mamma non avesse abbastanza latte o comunque non potesse allattare, il bambino ha diritto ad essere nutrito. Mi sembra chiaro.

    • Sì certo. Traducendo il testo ho visto che si parlava di “tranne diversa richiesta medica”, ma in riferimento alla pubblicità. Comunque penso sia evidente che in caso di necesità…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...