Hang, musica celestiale


hang-drum2Hang, il disco celestiale

Hang, un nome che evoca la Cina o quantomeno l’Oriente. Sembra un disco volante. E invece è qualcosa di molto più vicino a noi: nel dialetto svizzero di Berna, hang significa mano. Infatti è un curioso strumento che si suona con i polpastrelli, il palmo e il polso. L’hanno inventato nel 2000 due artigiani svizzeri, Felix Rohner e Sabina Schärer, appassionati studiosi delle percussioni di tutto il mondo. Lo strumento quindi non ha radici antiche, ma sonorità incredibili come si sente nel video. Lo si suona tenendolo sulle ginocchia ed emette vibrazioni diverse a seconda che si usi uno o l’altro lato. Si presenta con due semisfere semipiatte in acciaio temperato, ha un diametro di 53 cm e un’altezza di 24. Sopra ci sono una protuberanza centrale e sette cavità laterali, la parte inferiore è liscia con un’apertura al centro. Nel video Daniel Waples all’opera.

Annunci

3 risposte a “Hang, musica celestiale

    • Hai ragione, è bravo. Io a Padova ho sentito un italiano bravissimo. Mi pare costi più di mille euro. Quel musicista mi ha detto anche che va prenotato e c’è una lunga lista d’attesa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...