Dialogo con Bergonzoni


2147700-alessandro_bergonzoni_al_funaro_okBergonzoni: Ognuno di noi è piazza Tahrir !

Alessandro Bergonzoni non è solo un trapezista della parola, che usa per lanciarsi nel vuoto in acrobatiche evoluzioni, atteso dall’altra parte da migliaia di altre parole. E’ molto di più e lo si è visto il 25 luglio a Padova ai Giardini Sospesi, in uno dei dialoghi che fa tra uno spettacolo teatrale e l’altro, affrontando in un’ora e mezza i temi dell’anima nell’intento non di convincere, dice, ma di dire. Nel suo intervento antropologico cita la medicina alternativa di Hammer, il taoismo, il teologo Vito Mancuso, Beppe Grillo, il giornalista Paolo Barnard; fa perfino un accenno agli alieni Che secondo me sono tra noi già da tanto, ma se ne stanno ben nascosti, dimenticando forse solo la teoria quantistica che sorregge il suo concetto di Siamo tutti collegati gli uni agli altri. E difatti il discorso verte tutto su questo: non siamo isole, facciamo parte di un tutto unitario e abbiamo per questo un grande potere di cui non ci rendiamo minimamente conto, tenuti a bada da chi ci governa, spaventati dalle informazioni negative e dal senso di paura che ci viene instillato, frustrati e imbottiti dalla tv spazzatura. Dice: Ognuno di noi è piazza Tahrir, è il direttore del giornale che legge, l’attore del film che guarda E ciascuno quindi può scegliere, non farsi fregare, può vagliare tra diverse opzioni e poi ragionare con la propria testa non accontentandosi di bere quel che arriva dall’esterno. La pazzia? Guardare i talk show dove ci sono degli amici che fingono di essere nemici per fare spettacolo; o ascoltare alla tv l’intervista al calciatore che parla della partita o la nuotatrice che racconta le sue love story…  Andate negli ospedali o nelle carceri a parlare con chi soffre, vivete la realtà e non fate come chi ci governa che non conosce i reali problemi su lui legifera. Come si può fare una legge sul carcere senza esserci mai neanche entrati?

Mi dicono che sono cambiato dopo il coma, ma non è così, dice a spettacolo finito. E’ stato un lento processo iniziato dieci anni fa. Bisogna farsi antenna, spugna, captare e assorbire da chi esprime valori: per me sono stati mia moglie, i miei amici, le letture, gli altri …

Cosa me ne frega di essere connesso al mondo ogni momento della giornata, se il mondo non so com’è fatto e non conosco le persone che lo abitano? Basta viaggiare, e io ho viaggiato, per rendersi conto della vita: cambi latitudine e senti subito la differenza di cultura, di pensiero, di umanità.

Il mondo lo possiamo davvero cambiare, con la nostra volontà. Sono laico, ma arrivo a credere che perfino la preghiera può muovere le montagne. Alla gente propongo: fate voto di vastità (con la v), apritevi più che potere all’ascolto, alla denuncia. Usate il terzo occhio, il terzo orecchio e un cuore che non abbiamo.

Il 5 settembre Bergonzoni sarà al Festival della Letteratura di Mantova. Recensione dello spettacolo di Padova sul Corriere della sera

 http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cultura_e_tempolibero/2013/26-luglio-2013/bergonzoni-alto-altro-giardini-sospesi-padova-2222348165354.shtml

 

2 risposte a “Dialogo con Bergonzoni

    • Io ne sono profondamente convinto, sempre di più. C’è la fisica quantistica che ne parla, c’era Jung, c’è il fatto che il 75% dell’universo (sempre che di universo ce ne sia uno solo, viste le teorie che parlano di migliaia di universi) è composto di non materia e di energia; e che tutta questa energia che ci attraversa e attraversa le nostre cellule, qualcosa produrrà… E arrivando tocca tutti noi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...