Domiciliari, la difficile scelta: dove?


villa CertosaSilvio ai domiciliari. Il problema è scegliere dove

Ora che Silvio Berlusconi dovrà scontare la condanna a 4 anni, l’Italia si interroga: li sconterà in carcere come dice Daniela Santanché? E se tre anni saranno davvero coperti dall’indulto, l’anno che resta dove lo passerà? Di certo l’ex premier non ha il problema dei due ragazzi di Putignano (Ba) – 25 e 26 anni – arrestati a fine marzo 2013 dai carabinieri con addosso 23 grammi di marjuana e per questo condannati agli arresti domiciliari nel monolocale che condividono nella Murgia. Non avrà 20 mq in cui muoversi a fatica. Certo non potrà scegliere come dimora il suo grande complesso residenziale con 7 ville ad Antigua, (in foto)villa Bermuda, né le due ville alle Bermuda e nemmeno il castelletto di Saint Moritz (in foto con la neve) villa a Saint moritz. Il problema semmai sarà la difficoltà di scelta tra le sue innumerevoli dimore italiane: probabilmente non sceglierà Villa Campari sul Lago Maggiore che ha solo 30 stanze (foto presa dal lago)Villa Campari. Niente da fare per Villa Belvedere a Macherio dove vivono Veronica Lario e figli. E allora dove?  Villa Comalcione sul Lago di Como, nonostante il campo di calcio – vista lago è troppo semplice; la villa di Portofino è piccola; Villa Mellerio – Gernetto a Lesmo (Monza) con i suoi 36 ettari di bosco potrebbe essere una candidata, ma qui il Cavaliere voleva far nascere la sua università delle libertà. E allora dove? Una residenza nell’odiata Roma che l’ha condannato, cioè Palazzo Grazioli palazzo Grazioliche contiene un’aula riunioni con scranni tipo Senato in sedicesimo e guarda Palazzo Venezia dal cui balcone Mussolini arringava la folla? Oppure la storica antica residenza di Arcore, Villa San Martino con i suoi 3.500 metri quadri di superficie interna, la preziosa pinacoteca e il mausoleo? villa S. MartinoO la chiacchierata Villa Certosa in Sardegna a Portorotondo, (sopra il titolo) 2.800 mq, 19.000 mq di parco con tanto di anfiteatro e finto vulcano che erutta? Ecco cosa prevede la legge: dal Corriere della Sera:

http://www.corriere.it/politica/13_agosto_02/cavaliere-incandidabile-e-il-senato-votera-sulla-sua-espulsione-luigi-ferrarella_cc3b7f76-fb2c-11e2-be12-dc930f513713.shtml

Il ricatto del Pdl: grazia o il governo muore

E alle 20,15 è arrivato ufficialmente il diktat, in pratica un ricatto bello e buono, alla politica italiana e al presidente della Repubblica in primis: se Napolitano non darà la grazia a Berlusconi, i ministri del Pdl si dimetteranno. Sono già tutti d’accordo.

2 risposte a “Domiciliari, la difficile scelta: dove?

  1. Gentmo, ho riletto il ricco e ben chiarificante articolo, e ritengo proprio sia un bel problema quello del Silvio…e si e’ brutta la noia… !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...