Varoufakis lascia


18810165_770x433_acf_cropped1-770x433Ho vinto, quindi mi dimetto

 

Yanis Varoufakis lascia dopo aver vinto il referendum. Un grande esempio di onestà intellettuale e di rigore, un gesto nobile fatto per il bene del suo Paese, perché, come ha spiegato, il clima che aveva respirato nell’Eurogruppo era di ostilità nei suoi confronti, quindi la cosa migliore da fare per aiutare il difficilissimo sforzo futuro di Tsipras, è lasciare che altri proseguano il suo mandato eliminando almeno formalmente un motivo di imbarazzo: insomma Varoufakis non vuol essere un ostacolo sulla strada degli aiuti (si spera solidali anziché “pelosi”) alla Grecia. La testa del ministro delle Finanze greco viene porta su un vassoio d’argento al consesso europeo, quasi un contraltare rispetto allo schiaffo inferto dalle urne con quel 61,31% di greci che hanno detto no alle misure di austerità di MerkelHollandeRenzi (a nome dei tre maggiori creditori) e degli altri. Delusione per il suo gesto in Grecia, dove molti temono che questo sia il segno di una precisa pretesa dell’Europa per riprendere a trattare: nel simbolismo della diplomazia, la richiesta di piegare il capo dopo la vittoria.

Se il gesto di Varoufakis (non si sa ancora quanto interamente personale o in qualche modo suggerito) – il vincitore che si ritira per il bene della patria – è poco comprensibile per i cittadini italiani, è di certo del tutto inconcepibile per la classe politica italiana che non si alza dalla poltrona nemmeno quando finisce sotto la lente di ingrandimento delle inchieste giudiziarie o sotto la scure delle condanne giudiziarie. I nostri politici (tranne alcune, rare, eccezioni) dovrebbero imparare da gesti come questo, che chi viene messo in Parlamento o chi è delegato a governare il Paese, ha un’enorme responsabilità verso il suo popolo e deve fare tutto il meglio per esso. Non per sé.

Una risposta a “Varoufakis lascia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...