Comuni virtuosi


pozzo-riace-lkjglkhjog

A Riace acqua potabile gratis

 

Perché spendere 180.000 euro all’anno per acquistare da una società privata l’acqua potabile per i suoi cittadini quando se ne possono spendere solo 80.000? Un risparmio di 100.000 euro annuali non è sembrato poca cosa al sindaco di un paese calabrese di 1.820 anime, che ha deciso di dire addio agli interessi di pochi (una SpA) per favorire quelli dell’intera comunità che gestisce. Siamo in provincia di Reggio Calabria, a Riace, paese celebre nel mondo per i due bronzi greci del V secolo a.C. rinvenuti a 200 metri dalla costa ionica nel 1972. A Riace questo sindaco, Domenico Lucano (Lista Civica), lucano

è per la rivista americana Fortune, nel 2016, il quarantesimo uomo più influente del mondo, unico italiano della lista. Non per l’acqua potabile gratis a tutti – conquista più recente – ma per aver dato alloggio (case sfitte) e formazione professionale ai primi profughi che sbarcarono sulle coste di Riace Marina nel lontano 1998, salvando loro e il paese che si stava progressivamente spopolando. Il suo modello di accoglienza – spiega Fortune – è studiato a livello internazionale.

Il progetto acque della Riace versione Lucano è semplice: si è scavato un pozzo artesiano in una località dal nome promettente (Niscia l’Acqua) arrivando fino alla falda risalente a 40 milioni di anni fa da cui un’elettropompa dalla profondità di 160 metri estrae acqua pura (25 litri al secondo) che a partire dal 2017 potrà essere consumata gratis dalla popolazione locale. Perché l’acqua è un bene comune, dice il primo cittadino. Altro che le nostre bollette salate!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...