Se nella torre ci fosse stata la May…


 

Rogo di Londra. Almeno tre perché

 

A proposito del rogo di Londra in cui in questi giorni sono morte (finora accertate) almeno 32 persone (nella foto i fidanzati veneti Gloria Trevisan e Marco Gottardi) e 58 dispersi, mi chiedo se tutto è stato tentato per salvare quelle vite umane. Premesso che i vigili del fuoco hanno fatto tutto il possibile, poco si sa e si è potuto vedere degli interventi, ma di certo non si sono visti elicotteri scaricare acqua sulla cima dell’edificio (in linea d’aria il Tamigi dista 4,5 km e c’è un bacino d’acqua in un parco a 3,5 km) o elicotteri calare sul tetto pompieri o elicotteri issare a bordo i superstiti in un tentativo estremo di salvataggio. Quando il 30 aprile del 1975 (foto in bianco e nero) gli americani abbandonarono precipitosamente Saigon gli elicotteri militari sul tetto dell’ambasciata effettuarono la più grande evacuazione della storia, mettendo in salvo 978 americani e 1.100 vietnamiti. Era possibile fare qualcosa di simile anche sulla Grenfell Tower per lo meno prima che le fiamme raggiungessero i piani alti? E se non era possibile appoggiare un elicottero sull’edificio, sarebbe almeno stato possibile calare col verricello delle gabbie o delle scalette per issare a bordo qualcuno come si fa nei salvataggi in mare o in montagna, come abbiamo visto fare in occasione del naufragio della Costa Concordia o come sono abituati a fare gli incursori della Marina di Sua Maestà?

Se in quell’edificio fossero rimasti bloccati tra le fiamme Theresa May o Donald Trump è certo al 100% che gli elicotteri sarebbero stati ampiamente impiegati, e pur di non lasciarli morire bruciati sarebbero state calate le teste di cuoio per portarli in salvo.

Altra domanda: se molti si sono lanciati dalle finestre degli appartamenti in fiamme, sono stati posizionati sotto il grattacielo abbastanza reti di contenimento o i materassi che usano i pompieri o al limite quelli che si impiegano per il salto con l’asta (7 metri per 6 e 80 centimetri di altezza)? Qualcuno ha impartito con megafoni o con microfoni amplificati ordini di evacuazione o altre indicazioni? Qualcuno ha suggerito agli intrappolati dei piani alti di recarsi sul tetto che era il punto più lontano dalle fiamme, dove gli elicotteri avrebbe potuto salvare – se non tutti – almeno qualcuno?

Ricordo che quando a Todi il 25 aprile 1982 prese fuoco il Palazzo del Vignola durante una mostra di antiquariato, il bilancio non fu superiore a 35 morti e 40 feriti solo per l’intervento provvidenziale dei due autotrasportatori padovani Luigi e Vincenzo Tempesta che posizionarono il loro camion nel vicolo sotto le finestre dell’edificio, permettendo a decine di sopravvissuti di saltarci sopra salvandosi.

La sensazione, da quanto visto e sentito e a meno di smentite, è che i primi soccorsi siano stati esclusivamente rivolti allo spegnimento delle fiamme. Il fumo tossico, dove non sono state le fiamme vive, non ha lasciato scampo. E ora piangiamo tante vittime tra cui le nostre che a Londra avevano (purtroppo diciamo oggi) facilmente trovato un lavoro dignitosamente pagato.

 

E questo è Pat, un ragazzo di colore abitante in un palazzo vicino, che ha preso al volo una bambina di 4 anni lasciata cadere nel vuoto dalla madre dal quinto piano. La bimba si è salvata, la mamma no.

Annunci

2 risposte a “Se nella torre ci fosse stata la May…

  1. Caro Roberto, questa è la domanda che ci siamo fatti dopo ogni catastrofe e a cui non abbiamo mai potuto dare risposte. Non so come sia organizzato il settore a Londra. Non sappiamo e non sapremo mai come sarebbe andata se… spero sia per le vittime che per lo stesso Sindaco della città che si sia fatto il possibile e l’impossibile e che il numero delle vittime sia dovuto solo a fatalità e non a incapacità perché conviverci sarebbe enorme

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...