L’antenato del rap a 78 giri


L’antenato del rap a 78 giri

 

Il rap, lo sappiamo, è nato a New York nei primi anni Settanta. Ma a guardar bene potrebbe avere un antenato in questa canzone pubblicata nel 1939 negli Usa e immediatamente divenuta un grande successo. In quegli anni la musica piaceva allegra e il testo era, a suo modo spiritoso dato che la canzone raccontava la storia di tre pesciolini che disobbediscono alla madre e lasciano la piscina in cui nuotavano felici per avventurarsi nel mare aperto: una canzone che durante la guerra le mamme americane cantavano ai loro bambini per rasserenarli.

I testi erano di Josephine Carringer, Bernice Idins e Marie Elizabeth Boman (foto sopra il titolo), tre studentesse universitarie di Knoxville nel Tennessee che durante una tournée di Saxie Dowell, sassofonista del Nord Carolina (al secolo Horace Kirby Dowell) che aveva suonato nell’orchestra di Hal Kemp prima di divenire il vocalist comico di una nuova band, cantarono per lui. Quando un mese dopo Dowell incise con la Victor il disco a 78 giri Three little fishies cantato dal trio The Smoothies, le ragazze si fecero vive pretendendo il riconoscimento della paternità del brano: cosa che il musicista riconobbe inviando del denaro per acquisirne i diritti.

Lo stesso anno quel brano fu inciso da Kay Kyser and His Band. James Kern Kyser, un trentenne del Nord Carolina, laurea in Lettere e passione per la musica, con il suo gruppo girava i locali notturni del Midwest finendo poi a Chicago dove ottenne un grande successo di pubblico, anche grazie alla radio. Sempre nel 1939 la canzoncina dei pesciolini era stata registrata in otto diversi versioni e in seguito il brano fu eseguito anche dalla celebre orchestra di Glenn Miller.

 

La canzone Tre piccoli pesciThree little fishies (Itti Bitty Poo) non aveva un testo propriamente colto. Iniziava così: Giù nel prato in una piccola piscina nuotano nuotano tre piccoli pesci e anche una mamma pesce. “Nuotate”, disse la mamma pesce, “Nuotate se potete”…

Da quell’esperienza con i musicisti una delle tre studentesse – Josephine Carringer – fece tesoro mettendosi con un’altra autrice, Betty Lynn e producendo altre canzoni per la musica leggera americana.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...