Interviste russe


 

Savoini, non proprio uno sconosciuto

 

Cercando in rete immagini di Gianluca Savoini (il protagonista dello scandalo internazionale di questi giorni da cui il ministro dell’Interno italiano sembra volersi smarcare), sulla stampa russa mi sono imbattuto in alcuni scatti per nulla informali e anche in qualche dichiarazione politica sua, accostata ad altre di Matteo Salvini.

In questa postata il 7 agosto 2014 dal sito Zerkaloryma, ecco come viene presentato Gianluca Savoini: Il leader del partito italiano “Lega Nord” Matteo Salvini e il suo collega – un giornalista, presidente dell’associazione culturale “Lombardia- Russia” Gianluca Savoini – sono sicuri che le idee trasmesse dalla Russia possano servire da linea guida per l’intera Europa.

L’articolo pone 7 domande al segretario della Lega Nord e 5 al presidente di Lombardia-Russia, associazione che evidentemente viene tenuta in altissima considerazione. Prima la visione internazionale di Matteo Salvini: Abbiamo una forte alleanza con il Partito del Fronte nazionale francese Marine Le Pen, con il Partito della libertà austriaco di Heinz- Christian Strache, con il Partito fiammingo belga di Philip Devinter, con il Partito della libertà olandese di Gert Wilders. Stiamo cercando nuovi alleati per creare nel Parlamento europeo un grande gruppo che si opponga alla moneta unica “euro” e contro l’Unione Europea. Insieme costruiremo un’Europa che protegga l’identità dei popoli e dei valori culturali e non l’Europa delle banche e della tecnocrazia.

Ed ecco le dichiarazioni di Gianluca Savoini: I partiti di destra europei sanno bene che i cosiddetti “nazisti” di Kiev sono direttamente finanziati dagli americani e dagli oligarchi. Possiamo dare loro la seguente definizione: gli “idioti utili” del sistema mondialista volti a indebolire la Russia e l’Europa. Per questo motivo, quasi tutti i partiti europei di destra sono dalla parte di Putin, il capo dello stato, che ha chiaramente affermato il suo desiderio di proteggere l’identità dei popoli dall’immigrazione spontanea, dalle lobby finanziarie mondiali e dalla pressione delle forze esterne.

Negli ultimi 10 anni ci sono state date molte lezioni. Abbiamo visto come numerosi agenti hanno provocato proteste anti governative in Jugoslavia, Libia, Nord Africa destabilizzando molti Stati. Tutto per inviare soldati peacekeeper e occupare vasti territori: sotto questa falsa terminologia ci sono gli interessi delle compagnie transnazionali che gestiscono i governi di molti Paesi occidentali.

In Italia, come in Europa nel suo complesso, tutti i media sono dalla parte della propaganda anti-russa filo-atlantica. Per quanto riguarda la tragedia del “Boeing” malese, che è stato abbattuto vicino a Donetsk, solo la versione ufficiale degli americani suona su tutti i canali televisivi: i russi sono colpevoli. Ecco perché è necessario creare una rete di informazioni indipendente in grado di fornire alle persone una versione diversa degli eventi che non è imposta dall’establishment pro-americano.

L’Unione europea è essenzialmente un insieme di interessi economici e bancari, non ha una politica estera comune, non esiste una politica uniforme per proteggere i propri confini (infatti migliaia di immigrati illegali ci invadono quotidianamente). L’UE non ha un programma chiaro comune che sarebbe sostenuto dalla popolazione europea, e c’è solo una visione di forti lobby che dettano la loro opinione ai governi nazionali.

 

 

Ogni volta che Matteo può…

In un‘altra intervista al solo Gianluca Savoini pubblicata sullo stesso sito il 20 maggio 2015, il presidente di Lombardia-Russia dice: Ogni volta che Matteo Salvini ha l’opportunità, difende la giustezza delle tesi russe non solo in Italia, ma anche a Bruxelles. Ma il problema è che solo la Lega Nord prende questa posizione. Gli esponenti della sinistra servono gli interessi dei globalisti contrari alla Russia e i moderati di destra, come sempre, eseguono gli ordini di Bruxelles e Washington. Sfortunatamente la nostra popolazione è illusa e utilizzata nell’interesse dei globalisti.

Personalmente rappresento l’Europa, il grande e potente continente che va da Lisbona a Vladivostok. Certo abbiamo molto più in comune nella cultura e nelle tradizioni con San Pietroburgo e Sebastopoli che con Miami e Los Angeles.

 

Sul sito ufficiale del Moscow Economic Forum 2017  Gianluca Savoini, presente in quel consesso, viene definito addetto stampa della Lega Nord.

 

 

Annunci

Una risposta a “Interviste russe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...