Marlene Kuntz e Skin


Da Riace Bella ciao

C’è un paesino calabrese famoso per i bronzi greci ripescati nel suo mare, ma anche per essere diventato simbolo di una nuova resistenza contro chi vuole alzare muri tra noi e gli altri. Ecco che improvvisamente del piccolo centro di Riace il mondo si è interessato di nuovo come esempio di capacità di inclusione, tanto che chi si oppone alla solidarietà ha colpito il suo sindaco Mimmo Lucano, esiliandolo per un anno.

Da qui Skin (già leader degli Skunkk Anansie) e i Marlene Kuntz propongono una intensa simbolica versione di Bella ciao, il canto della resistenza italiano. Il binomio artistico tra la cantante di Londra e il gruppo rock di Cuneo si sposa con la provincia di Reggio Calabria e con i volti dei suoi abitanti che sono insieme siriani, curdi, afgani, italiani, iracheni, etiopi, sudanesi, e fianco a fianco lavorano, vivono e si parlano come dentro un piccolo microcosmo possibile, perché fatto di rispetto, cuore e aiuto reciproco.

I volti della gente – lo si capisce nel video – non devono far paura, perché la gente è l’umanità e noi tutti siamo la gente.

Video Bella ciao con i Marlene Kuntz e Skin

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...