Risposta al Coronavirus


 

Da Cuba farmaci anti Covid19

Cuba ha pronti 22 farmaci per combattere il Coronavirus. In conferenza stampa (ho qui tradotto il video pubblicato in fondo) il presidente del gruppo Assindustria Biotecnologica e Farmaceutica Cubana Biocubafarma, Eduardo Martines spiega in particolare che Interferon Alfa 2b ricombinante utilizzato in Cina nella lotta al Covid19, è stato preparato dall’industria farmaceutica cubana in volumi sufficienti per la copertura stabile da 3 al 6 mesi e per l’esportazione in almeno 15 Paesi. Daremo la garanzia di avere il modo di limitare il contagio e stiamo preparando prodotti da dare a chi è stato contagiato.

22 medicine sono state definite per il protocollo di attenzione a pazienti ospedalizzati con Covid19: sono antivirali, antibiotici e anti aritmici.

Altro prodotto in fase di sviluppo la Biomodulina T del Centro Nazionale di Biopreparati Biocen di grande efficacia per le affezioni respiratorie nei pazienti anziani. Maricarmen Reyes capo di studi clinici di Biocen, spiega: E’ un prodotto immunostimolante che è stato verificato che aumenta la difesa del paziente attivando la cellula e fa produrre alla cellula l’Interferone che ha capacità antivirale. Ho ampia esperienza di uso di questo prodotto in questa popolazione con grande efficacia e sicurezza; è un prodotto iniettabile e con poche controindicazioni. Si stanno poi sperimentando 2 peptidi inibitori (piccole sequenze di amminoacidi detti messaggeri cellulari) con proprietà antivirali – il 6EV210 e il 6EV300 e una proposta di vaccino.

Il peptide 6EV210 – spiega Gerardo Guillèn (Investigazioni biomediche CIGB) è un progetto che stiamo sviluppando da vari anni come inibitore antivirale per l’AIDS; un progetto di vaccino che abbiamo proposto alla autorità della Cina basato sulla piattaforma già sviluppata qui di immunizzazione nasale.

Si stanno anche aumentando le produzioni di prodotti per la sanificazione di oltre 2.000 farmacie del Paese (sapone dermatologico e soluzione idroalcolica per lavaggio delle mani).

 

La raccomandazione dell’OMS

In questa lettera al ministro della Salute Speranza, l’associazione Italia- Cuba ha spiegato il funzionamento di un farmaco di produzione cubana e già impiegato per il Covid19 in Cina, Messico, Spagna: l’interferone ricombinante Alfa 2b.

L’interferone è una sostanza prodotta dalle cellule del sistema immunitario degli animali vertebrati e può essere prodotta in grandi quantità in laboratorio. Raffinato da batteri o lieviti si chiama ricombinante e contrasta le malattie virali. È anche utile per aiutare a combattere alcuni tipi di cancro.

Il canale Cubavisión Internacional ha recentemente trasmesso un’intervista con il dott. Gerardo Guillén Nieto, direttore della ricerca biomedica presso il Centro di ingegneria genetica e biotecnologia (CIGB), in cui spiega in dettaglio quali sono gli interferoni e perché l’Organizzazione mondiale della sanità raccomanda Alfa 2b ricombinante per il trattamento del coronavirus Covid-19.

Video conferenza stampa sperimentazioni farmacologiche a Cuba

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...