Kiev colpisce aeroporto russo


Vladimir Putin

Kiev bombardata nella notte e prima incursione ucraina in territorio russo con l’attacco della base aeronautica militare di Millerovo nord di Rostov con droni e missili tattici. Intanto forze speciali russe in uniforme ucraina si sono infiltrate per raggiungere i centri del potere. Questo l’inizio del secondo giorno di invasione russa di un paese libero, che nonostante Putin abbia definito un corpo unico con la Russia, non ha esitato a bombardare uccidendo i suoi “fratelli” che ora si mettono in salvo nel sottosuolo.

Come riferisce il settimanale russo anti governativo Novaya Gazeta i combattimenti della prima giornata hanno provocato almeno 137 morti ucraini e 316 feriti, mentre le autorità di Mosca non comunicato le proprie perdite anche se l’Ucraina mostra video di soldati russi uccisi e catturati.

Intanto il presidente ucraino Zelensky ha chiesto all’omologo turco di impedire alle navi da guerra russe di entrare nel Mar Nero. A Kiev alle 10 ora italiana si spara nell’area degli edifici del governo.

Le reazioni per la pace in Russia

Dmitry Muratov premio Nobel per la pace 2021

Manifestazioni contro la guerra in 44 città russe vengono represse con oltre 1.000 arresti, ma le autorità non riescono a chiudere la bocca a chi chiede pace. Sul settimanale indipendente russo Novaya Gazeta, in un fondo del suo capo redattore premio Nobel per la pace 2021 Dmitry Muratov si legge: Ci siamo riuniti tutti in redazione oggi presto. Siamo in lutto. Il nostro Paese, per ordine del presidente Putin, ha iniziato una guerra con l’Ucraina. E non c’è nessuno che fermi la guerra. Pertanto, insieme al dolore, noi e io proviamo vergogna. Nelle mani del comandante in capo, come un portachiavi di un’auto costosa, fa girare il “pulsante nucleare”. Il prossimo passo è una salva nucleare? Non posso interpretare in altro modo le parole di Vladimir Putin sull’arma della rappresaglia. Ma pubblicheremo questo numero di Novaya Gazeta in due lingue: ucraino e russo. Perché non riconosciamo l’Ucraina come un nemico e la lingua ucraina come la lingua del nemico. E non lo ammetteremo mai. E infine: solo il movimento contro la guerra dei russi può salvare la vita su questo pianeta.

Scrive il giornale: Ex leader e politici stranieri si sono dimessi dai consigli di amministrazione delle società russe. Tutti gli stranieri hanno lasciato il Consiglio di Sorveglianza di Sberbank, l’ex Primo Ministro italiano Matteo Renzi si è dimesso dal consiglio di amministrazione di Delimobil e l’ex Cancelliere d’Austria Christian Kern si è dimesso dalle Ferrovie Russe. Putin ha tenuto un incontro a Mosca con i rappresentanti delle grandi imprese definendo la guerra “una misura necessaria”… Putin ha esortato le imprese a “lavorare in solidarietà con il governo” e a considerare con comprensione ciò che sta accadendo. Intanto donne e uomini della cultura e dello spettacolo della Russia stanno facendo sentire la loro voce contro questo atto di violenza internazionale.  

Il settimanale ricorda le prime reazioni della società civile europea: la squadra di calcio tedesca Schalke 04 ha annunciato di rimuovere il nome dello sponsor Gazprom dalle sue magliette, il Barcellona non andrà a San Pietroburgo per la partita di Eurolega, gli svedesi della squadra Hammarby ha rifiutato di vendere al Lokomotiv Mosca il suo calciatore Williot Svedberg.

Intanto Mosca vieta lo spazio aereo alla Gran Bretagna.

Video attacco a Kiev

Video ripreso a Kiev il 25 febbraio 2022 nel distretto di Obolon. Un uomo è rimasto bloccato nella sua auto schiacciata da un veicolo blindato.

Ingresso panzer russi nella regione di Chernihiv

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...