Chi di t-shirt ferisce di t-shirt perisce


Il sindaco polacco di Przemysl, a 15 km dal confine ucraino

Quando i gesti travalicano i confini e non vengono dimenticati facilmente… Nel 2015 Matteo Salvini si faceva fotografare sulla piazza Rossa di Mosca con indosso una t-shirt col ritratto di Putin.

Salvini in piazza Rossa sfoggia una delle sue magliette filo Putin

Oggi, 8 marzo 2022, al suo arrivo alla stazione del confine polacco di Przemysl dove continuano ad arrivare migliaia di profughi ucraini, il sindaco Wojciech Bakun non l’ha accolto proprio con tutti gli onori. Anzi. Salvini, che indossava un giaccone multi-sponsor credendo così di attrarre la simpatia locale per le aziende citate, si aspettava un grazie visto che portava solidarietà agli ucraini in fuga. Invece, come si vede nel video, dicendo di avere un presente per il senatore Salvini, il primo cittadino dopo aver ringraziato l’Italia per il sostegno all’Ucraina, ha subito estratto dalla mimetica una maglietta del tutto simile a quella che Salvini aveva più volte sfoggiato in pubblico e lo ha invitato a recarsi al confine russo per contestare l’amico Putin. La ritengo un’insolenza venire qui, gli ha detto. Prima delle invettive lanciate da alcuni italiani presenti a un Salvini scuro in volto, il senatore si è sentito chiedere in inglese di condannare Putin.  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...