Obesi e morti di fame


Il 3 ottobre 2021 alle ore 10 nel mondo sono morte oltre 67.000 persone di cui 12.000 per fame.

Alla stessa ora nei soli Stati Uniti sono stati spesi più di 79 milioni di dollari in programmi per la perdita di peso. Con un ritmo mondiale di più di un nuovo nato al secondo (pari a 161. 000 nascite alle 10 a fronte di 67.000 morti, numeri arrotondati), è evidente che qualcosa non va. Negli stessi minuti nel mondo la spesa pubblica per la salute era di 6 miliardi  e 650 milioni di dollari e quella per gli armamenti era di quasi 2 miliardi di dollari: ossia i governi spendono per armi ed eserciti un terzo di quanto investono per salvare le vite umane.  

Seguire l’inarrestabile susseguirsi di questi e molti altri dati su https://www.worldometers.info/ in aggiornamento costante aiuta a farsi una vaga idea di dove stiamo andando.  

L’immagine sopra il titolo si intitola Ying Yang della fame nel mondo e l’ha realizzata digitalmente l’artista francese David Revoy (Deevad) dopo averla abbozzata su un post-it in metropolitana.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...